Prandelli: «Una grossa leggerezza in difesa ha cambiato la gara»

Il tecnico tiferà domani Sampdoria: «Naturale che avremmo tifato per ogni squadra che avesse dovuto affrontare la formazione toscana»

1466
Prandelli
Cesare Prandelli (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ un Prandelli sereno quello che arriva ai microfoni di Sky Sport. Non ha molta voglia di parlare, ma le domande dei cronisti lo incalzano.

– Mister, ed ora cosa succede…?

«Abbiamo perso contro una grande squadra – esordisce il tecnico di Orzinuovi – e la classifica parla chiaro. Per noi una battuta d’arresto pesante, in parte immeritata. Lunedì alla ripresa ci confronteremo e cercheremo di correggere gli errori fatti. Dispiace molto perché abbiamo commesso sul primo gol una grossa ingenuità, e l’Atalanta non perdona. C’è rammarico dentro di noi; stiamo lavorando bene, ma ci va tutto storto… la situazione inutile negarlo è molto delicata. La classifica? Difficile ma non drammatica. Dobbiamo assolutamente fare i tre punti con il Cagliari, non abbiamo più alternative».

– Avete tirato in porta più dell’Atalanta…

«Leggeremo questi dati; creiamo di sicuro più opportunità che in passato, è chiaro però che è tutto inutile se non la butti dentro. Dobbiamo e possiamo migliorare, e tanto. Il mio lavoro dovrà essere a questo punto più psicologico che tecnico; non dobbiamo avere abbassamenti di tensione e soprattutto momenti di scoramento come oggi purtroppo è accaduto. Sarà una settimana difficile…»

– Domani tifate Sampdoria?

«Certamente, e perché negarlo! Noi speriamo che la Samp vinca con l’Empoli, perché sarebbe molto importante per la nostra classifica. Naturale che avremmo tifato per ogni squadra che avesse dovuto affrontare la formazione toscana. Il calcio è così».

Insomma domani anche il Genoa ed i genoani tiferanno blucerchiato.

Franco Ricciardi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.