Prandelli: «Ora dobbiamo mettere energie solo per la maglia»

«Noi dobbiamo pensare solo al Genoa, siamo dentro ad una bagarre da qui a fine campionato» ha detto il tecnico

1905
Cesare Prandelli (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Quando perdi partite così devi dare il merito all’avversario. L’Inter è stata perfetti e noi purtroppo in balia di questa situazione. Il grande rammarico è stato subire l’espulsione a cinque minuti dall’intervallo. In questo momento il mio pensiero va soltanto alla maglia. Noi dobbiamo pensare solo al Genoa, siamo dentro ad una bagarre da qui a fine campionato. Ora dobbiamo mettere energie solo ed esclusivamente per la maglia. I giocatori devono fare ancora più gruppo e devono fare un percorso solo per l’attaccamento». E’ la disanima di Cesare Prandelli su Genoa-Inter: avversario troppo forte per un Genoa che presenta tanti problemi e che ora è a sei punti di distacco dal Bologna terzultimo che giocherà domani contro l’Atalanta.

Il tecnico del Genoa ribadisce: «Abbiamo trovato una squadra che non ha sbagliato nulla, i tempi le giocate e noi non riuscivamo a contrastarli. Avevamo voglia di fare, ma non siamo riusciti a fare nulla. Noi dobbiamo avere la forza. La vittoria dell’Empoli? Non mi ha condizionato. Noi dobbiamo pensare a noi stessi».

Insiste con la paura che deve provare la squadra: «Ci deve essere sempre questa sensazione di preoccupazione, non di paura. La preoccupazione ti fa preparare le partite in maniera diversa. Noi dobbiamo ritrovare una linea di squadra». E aggiunge: «Ho fatto i complimenti a Luciano: hanno giocato la partita perfetta. Non dobbiamo perderci d’animo e non dobbiamo perdere la testa. Dobbiamo pensare a migliorare».

Sulla carenza offensiva: «Posso rispondere che so cosa posso fare. Ma non è quello il problema: oggi abbiamo trovato grande difficoltà nel costruire e nel ripartire». E conclude: «Rilassamento dopo la Juve? Assolutamente no. A me piace esaminare le partite senza alcuna scusante: dobbiamo pensare solo alla maglia che dobbiamo onorare».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.