Prandelli: «D’Aversa non ha visto un grande Genoa? Lo vedrà sabato»

Il tecnico del Genoa in conferenza stampa: «Abbiamo provato in tutti i modi per provare a vincere». E fa un appunto ai giocatori: «Non siamo mai capaci di attaccare il primo palo». E ha risposto ironicamente su una domanda riguardante la presenza del tecnico del Parma in tribuna

4780
Prandelli Genoa
Cesare Prandelli (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Abbiamo provato in tutti i modi per provare a vincere e non soltanto mettendo Goran». Cesare Prandelli inizia così la sua conferenza stampa dopo lo scialbo 0-0 del Genoa contro il Frosinone. Il tecnico rossoblù ha risposto anche ironicamente a una domanda riguardo al tecnico del Parma, D’Aversa, prossimo avversario del Grifone che era presente in tribuna. Ecco i punti principali delle sue spiegazioni.

RAMMARICO – «Sono rammaricato a livello tecnico-tattico. Soprattutto abbiamo avuto molte possibilità sui cross, ma non siamo mai capaci di attaccare il primo palo. Questa è una cosa che quando sei in superiorità numerica si deve riempire l’area di rigore e invece i giocatori aspettavano sul secondo palo».

TANTO IMPEGNO – «La squadra ha lottato, cercato in ogni modo di vincere la partita. Bastava anche una sola azione per poter cercare di prendere i tre punti. Prenderemo atto di tutto, cercheremo di migliorare, partita dopo partita».

POCHI GOL – «Sono diminuite notevolmente le reti subite. Difficoltà nell’andare a segnare gol? Diciamo che se leggiamo la partita per le situazioni che abbiamo creato abbiamo avuto quattro rimpalli, c’è mancato solo l’attacco al primo palo».

SALVEZZA – «Devo essere consapevole delle difficoltà, dobbiamo arrivare velocemente alla salvezza, ho una sana paura, ma in questo momento non dobbiamo deprimerci. Renderci conto che da domani possiamo migliorare, da domani si prepara la prossima partita. Io ragiono settimana dopo settimana, dobbiamo pensare partita dopo partita».

PAURA NONOSTANTE LA CLASSIFICA NON PREOCCUPANTE? – «Oggi non mi sembra, abbiamo dato tutto. Chiaro che la mentalità è di cercare la vittoria sempre, ai ragazzi non posso rimproverare nulla».

MANCA ANCORA UN CENTROCAMPISTA? – «Inutile fare questi discorsi, la squadra al momento ha queste caratteristiche, io sono convinto che possiamo fare di più e migliorare i singoli».

D’AVERSA IN TRIBUNA NON HA VISTO UN GRANDE GENOA? – «Lo vedrà sabato».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.