Plusvalenze: la Corte Federale d’Appello ha respinto il ricorso della Procura Figc

Sono dunque prosciolti gli 11 club (tra cui Napoli, Juventus e Genoa) e i loro dirigenti

Figc Genoa
Il logo della Federazione Italiana Giuoco Calcio

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Secondo stop per la Procura federale per il caso delle plusvalenze. La Corte Federale d’Appello-Sezioni Unite, presieduta dal presidente Mario Luigi Torsello, ha infatti respinto ieri il reclamo del Procuratore federale a seguito del ricorso presentato contro la sentenza del Tribunale federale, che in primo grado aveva prosciolto gli 11 club (tra cui Napoli, Juventus e Genoa) e le 61 persone tra dirigenti ed amministratori accusati di aver prodotto plusvalenze fittizie. Inoltre ha dichiarato improcedibili i reclami presentati dalle società Sampdoria, Parma ed Empoli.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.