Piatek re degli 1-0. Il Pistolero sa segnare solo gol pesanti

I suoi gol sblocca risultato hanno fatto la fortuna nei primi due mesi di campionato: adesso, però, tocca a mister Juric e agli altri compagni diventare l'alternativa

439
Piatek Preziosi
Piatek (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’importanza di Piatek si misura nei gol dell’1-0. Praticamente una costante per il Pistolero polacco. C’è riuscito contro il Lecce in Coppa Italia, tre volte consecutivamente in campionato tra Empoli, Sassuolo e Bologna, poi con Chievo Verona, Frosinone e Parma. Sette volte nelle otto partite che è andato in gol: contro la Lazio ha marcato il 2-1. Che cosa significa avere Piatek in squadra? Di questi tempi equivale a partire in vantaggio, un bonus che il Genoa talvolta ha dilapidato con una fase difensiva fragile e approssimativa.

L’attaccante rossoblù è determinante. Con i suoi gol il Grifone è andato a punti (bottino pieno) quattro volte, più un passaggio del turno. Le sbandate di Reggio Emilia, Roma e Parma riducono, però, la statistica. Piatek è un tesoro, ormai se ne sono resi conto tutti a eccezione dei difensori del campionato italiano. Il bomber del Genoa ha una rapidità di tiro impressionante: chi lo ferma non deve badare tanto allo spazio concesso ma a ridurre il tempo tra il controllo e la conclusione. Facile a dirsi, meno a farsi, verrebbe da dire alla luce dell’attuale media gol che lo rende il capocannoniere dei cinque maggiori campionati d’Europa.

Con le reti del polacco di Dzierzoniow il Grifo ha rastrellato nove dei dodici punti in classifica. Una straordinaria prolificità, mai registrata nella storia rossoblù. I suoi gol sblocca risultato hanno fatto la fortuna nei primi due mesi di campionato: adesso, però, tocca a mister Juric e agli altri compagni diventare l’alternativa. Che segni Piatek va bene, che segni solo Piatek va meno bene. Le prossime cinque gare, dalla Juventus al Napoli, daranno la dimensione definitiva della rivelazione della Serie A. Per il momento va apprezzato non solo il numero ma anche il peso delle sue marcature. L’importanza di Krzysztof Piatek si misura nei gol dell’1-0.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.