Piatek-Milan, i tre nodi di mercato dell’affare

Dalla Juventus alla volatilità di mercato dei rossoneri passando per Higuain. Accelerata dopo la Supercoppa?

2392
Piatek
Piatek (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa farà di tutto per trattenere Piatek fino a giugno. É un obiettivo di Preziosi, ma anche di Prandelli che non vuole perdere il Pistolero a metà stagione. Percepisce un ingaggio netto da mezzo milione di euro: cifra medio-alta per il monte ingaggi rossoblù, scoglio agevole da arginare per ogni grande squadra europea. Piatek può trovare ovunque un migliore trattamento contrattuale, ma il punto non è questo. Tra lui e il Milan, club che al momento gode di un microscopico vantaggio sulla concorrenza, c’è un altro soggetto legittimato a dire la sua: la Juventus.

Il club bianconero, titolare del cartellino di Higuain, ha un solo obiettivo: ottenere i 36 milioni di euro dal riscatto di Higuain. Lo faccia il Milan, lo faccia il Chelsea, ma quei soldi devono entrare nel forziere degli Agnelli. Il Pipita ha comunicato a Gazidis e Leonardo l’intenzione di lasciare Milano perché il richiamo del mentore Sarri è troppo forte. I nodi di mercato, quindi, sono due: Higuain deve accasarsi a Londra (e Morata spostarsi altrove) e la Juventus ottenere le garanzie del riscatto da Roman Abramovich. Una volta incastrati i tasselli di mercato il Milan darebbe l’assalto definitivo a Piatek.

Ma c’è un terzo elemento che complica il quadro degli affari incrociati: la volatilità di mercato dei rossoneri. A gennaio Leonardo si è visto sfumare Ibrahimovic, Fabregas, Pato, Muriel, Christensen, Quagliarella e Sensi. Quasi mezza squadra ha detto di no al club sette volte campione d’Europa. Inoltre l’obbligo di pareggio di bilancio entro il 2021, in applicazione del Fair Play Finanziario, ingessa la facilità di cassa del Diavolo. Come spiegare alla Uefa un assegno da almeno quarantasette milioni di euro staccato a gennaio? Può reggere la motivazione dell’ambizione del quarto posto per la qualificazione in Champions League? Piatek è l’ultimo obiettivo del Milan, il Genoa farà di tutto per trattenerlo fino a giugno.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.