Piatek, appuntamento a Frosinone con la Storia

Se il polacco segnasse domenica raggiungerebbe il suo antico e mitico collega Bruno Ispiro capace di segnare per sei gare consecutive nella stagione '41-'42

1473
Piatek
Piatek esulta per il gol contro la Lazio (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Premesso che Piatek è già passato alla storia rossoblù in quanto nessuno è mai andato a rete consecutivamente nelle prime 5 giornate di campionato, in assoluto l’attaccante genoano ha raggiunto tre nomi mitici che hanno fatto altrettanto con un pokerissimo di marcature nell’arco del torneo. Si tratta di Pruzzo (otto reti con tre doppiette fra la decima e quattordicesima della stagione 1976-77) di Memo Trevisan (fra la quindicesima e la diciannovesima stagione 1942-43) e di Barsanti fra la quattordicesima e la diciottesima della stagione 1937-38.

Piatek per entrare in assoluto nella storia deve ancora compiere uno sforzo segnando a Frosinone. Raggiungerebbe in tal caso il suo antico e mitico collega Bruno Ispiro capace di segnare per 6 gare consecutive nella stagione 1941-42 attraverso questi dati: Triestina-Genoa 2-1 (1 rete), Genoa-Torino 4-3 (1 rete), Liguria-Genoa 3-4 (2 reti), Genoa-Lazio 1-2 (1 rete), Ambrosiana-Genoa 1-1 (1 rete) e Genoa-Livorno 3-1 (doppietta). Il tutto fra la ventitreesima e la ventottesima giornata di quella stagione quando il Genoa si chiamava Genova 1893.

Marco Colla

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.