GazSport: Perin tra vini, salti e cicatrici. L’Airone ha il Genoa nel cuore

Il preparatore dei portieri Spinelli lo portò in rossoblù dopo averlo visto giocare soltanto per un'ora

1754
Perin
Perin (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il ritorno di Mattia Perin al Ferraris. Tutto si è fermato al 22 maggio 2018, ultima giornata di campionato: Genoa-Torino. Ultima partita del portiere con la maglia rossoblù. La Gazzetta dello Sport di oggi ripercorre i suoi tanti anni a Genova tra cadute (due infortuni alle ginocchia) e rinascite, compresa quella di sua figlia Vittoria. Gianluca Spinelli lo portò in rossoblù dopo averlo visto giocare soltanto un’ora a Pistoia: il suggerimento arrivò da Gino Bondioli.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.