Pedullà: «Altri contatti tra il Genoa e Marroccu per la carica di direttore sportivo»

Secondo il giornalista «è lui il prescelto di Preziosi in attesa che venga risolto il contenzioso con Cellino». Per l'attacco si pensa anche a Sporar dello Slovan Bratislava e al francese Ajorque del Digione

713
Marroccu Genoa
Francesco Marroccu (foto di feralpisalo.it)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa potrebbe scegliere un altro direttore sportivo. Secondo quanto riporta Alfredo Pedullà sul suo sito ci sarebbero stati «nuovi contatti con Francesco Marroccu dopo la sua esperienza con il Brescia, è lui il prescelto di Preziosi in attesa che venga risolto il contenzioso con Cellino. Il Genoa, intanto, avrebbe dovuto prendere un paio di attaccanti, anche perché aveva deciso di cedere Kouame al Crystal Palace per 25 milioni più bonus. Ora che Kouame è out, servono lo stesso i due famosi attaccanti a prescindere da Tankovic che, come anticipato ieri dal sito SportExpressen, sarà presto rossoblù avendo l’Hammarby deciso di cederlo in Serie A a pochi mesi dalla scadenza del contratto. Ma da giorni e giorni viene accostato Ben Arfa, classe 1987, che non ha trovato più squadra dopo l’esperienza con il Rennes. Strano, visto che parliamo di un grande talento ancora giovane ma svincolato. Meno strano se pensiamo al suo carattere (tra l’altro è in causa con il Paris-Saint-Germain) e ai costi dell’operazione».

Il giornalista esperto di mercato aggiunge altre due opzioni per l’attacco: «Sul taccuino rossoblù ci sono anche i nomi di Sporar dello Slovan Bratislava e del francese Ajorque del Digione, oltre al solito greco Donis, in prestito al Reims ma di proprietà dello Stoccarda. Per la difesa, invece, sono state sciolte le riserve su Bruno Amione, centrale del Belgrano classe 2002».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.