Pagelle Fiorentina-Genoa: impatto superlativo di Pjaca, Destro fallisce il ko

Il Grifone crolla solo nel finale e perde due punti pesanti nella corsa salvezza

8500
Pjaca Genoa
Marko Pjaca al tiro foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pubblichiamo di seguito le pagelle di Pianetagenoa1893.net ai protagonisti di Fiorentina-Genoa. La sfida del Franchi è terminata con il punteggio di 1-1: Pjaca subentra e fa gol ma Milenkovic pareggia all’ultimo pallone. Destro fallisce il colpo del ko.

Genoa 6 – Discreto primo tempo, ripresa catenacciara. I due punti sfuggono per scarsa brillantezza nel finale

Marchetti 6 – Un buon intervento basso in apertura di partita, un’uscita a farfalle al 39′. Poi un altro infortunio muscolare (65′ Paleari 6 – Subire gol al 98′ è una mazzata psicologica, incolpevole su Milenkovic)

Goldaniga 7 – Parte terzino, finisce marcatore. Partita completa

Bani 7 – Concentrato e attento, prende per mano la difesa orfana di Zapata

Zapata 6 – Una mezz’ora solida, peccato per il consueto muscolo che salta (37′ Ghiglione 6 – Poca spinta, tanta copertura: prestazione diligente)

Masiello 7 – Aggressivo e tosto, come nel finale della scorsa stagione

Lerager 6 – Mette in campo ogni stilla di energia, giocatore generoso

Radovanovic 6 – Pronti, via e azzoppa Castrovilli: fortunatamente non gioca con il peso dell’ammonizione (80′ Behrami 6 – Conferisce solidità ed esperienza negli imponderabili minuti finali di gara)

Sturaro 6 – Quantità e disponibilità a servizio del Genoa, fa il suo da capitano

Pellegrini 6 – Qualche sfuriata offensiva ma più impreciso rispetto alla tracimante prestazione con il Parma

Shomurodov 5 – Non punge ma in compenso aiuta in fase di non possesso (65′ Pjaca 7 – Superlativo dopo aver pascolato in campo per dieci minuti)

Scamacca 5 – Seconda stecca consecutiva (80′ Destro 6 – Un assist e il 2-0 fallito, subentro di personalità: ne aveva bisogno)

Allenatore Maran 6 – Fa freddo, abbottona il Genoa. Rischia di fare il colpaccio all’italiana, con l’amato contropiede

Fiorentina 6 – Dragowski 5; Caceres 6, Milenkovic 7, Pezzella 7, Biraghi 7; Amrabat 5, Pulgar 5 (93′ Kouamé 6), Castrovilli 5 (41′ Bonaventura 7); Callejon 5 (78′ Borja Valero 4), Vlahovic 5 (78′ Cutrone sv), Ribery 5 (78′ Eysseric sv). Allenatore Prandelli 5

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.