Ottima la tradizione del Genoa in casa col Lecce

Una sola sconfitta in 16 incontri (in B nel 1998): 9 vittorie complessive per il Grifone, 6 pareggi

812
Liverani
Fabio Liverani, tecnico del Lecce

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Domenica andrà in scena la sfida numero 17 a Genova tra il Genoa e il Lecce dell’ex Liverani (dal 2011 allenatore delle giovanili e nel 2013 della prima squadra esonerato dopo 6 giornate con una sola vittoria nel derby per 3-0). Il bilancio dei 16 precedenti (6 in A e 10 in B) è nettamente a favore del Grifone con 9 vittorie, 6 pareggi e 1 sola sconfitta (22-8 il computo delle reti). Relativamente alla serie A il bilancio recita 4 vittorie del Genoa e 2 pareggi con 11 gol rossoblù e 3 giallorossi. Da segnalare anche che a Marassi si sono giocati 3 match di Coppa Italia (2 vittorie per il Genoa e 1 pareggio).

L’ultimo confronto risale al 16 ottobre 2011 (7a giornata): 0-0 del Genoa targato Malesani al termine di una partita brutta e nervosa (rossoblù in 10 dall’80’ per l’espusione di Kaladze).

Il primo incrocio in serie A risale alla prima giornata del campionato 1989-90: il Genoa di Scoglio batte i salentini per 1-0 grazie ad un guizzo di Fontolan al 28′.

Il primo match in assoluto giocato a Genova risale invece alla stagione 1978-79 in serie B. Alla 33a giornata il Genoa guidato da Gianni Bui è lontanissimo dalla zona promozione e non va oltre l’1-1 dopo essere stato in svantaggio (Loddi al 11′). Di Oscar Daniani al 32′ su rigore il gol del pareggio.

Dopo un altro 1-1 (27 gennaio 1980), l’8 marzo 1981 (24a giornata) arriva la prima vittoria casalinga sui salentini: 1-0 con gol di Russo al 40′ che segna l’inizio della rimonta che culminerà per gli uomini di Simoni con la promozione in serie A a giugno.

Tra le vittorie casalinghe da segnalare quelle in B dell’aprile 1985 (2-0, Mauti e autorete di Enzo), del dicembre 1986 (3-2, Domini, Rotella e Marulla e quasi rimonta pugliese con Barbas e l’ex Tacchi), in A del febbraio 1994 (2-0, Ciocci e Onorati nel primo tempo), in B del 13 ottobre 1996 (2-0, Cavallo e Goossens), del marzo 2007(1-0, con rete allo scadere di De Rosa), il 4-1 del 31 maggio 2009 con Gasperini in panchina a certificare la qualificazione in Europa League (22′ Jankovic (G), pareggio leccese di Tiribocchi al 32′ e poi gol di Criscito al 52′ e doppietta di Milito al 55′ e al 67′) e il 4-2 del 23 aprile 2011 del Genoa di Ballardini che, seppur tranquillo a metà classifica, non faceva regali a nessuno (3′ e 30′ Di Michele per gli ospiti, 10′ e 62′ Floro Flores e 42′ e 54′ Palacio per il Grifone CLICCA QUI PER VEDERE LE IMMAGINI).

L’unico successo del Lecce al Ferraris risale al 13 settembre 1998, 2a giornata del torneo cadetto. 1-0 per i leccesi di Nedo Sonetti (poi promossi in A) grazie al rigore trasformato dal Margiotta al 26′. Nella ripresa sono vani gli attacchi del Genoa di Pillon: Francioso e Giampaolo hanno la mira imprecisa e il risultato non cambia più.

Francesco Patrone

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.