Onofri a Telenord: «La scelta di Thiago Motta è un rischio, ma quali erano le alternative?»

L'ex capitano rossoblù: «Il Carrera della situazione ha poca esperienza, Guidolin è fermo da tre anni»

5887
Claudio Onofri (Foto Telenord)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«È un rischio, questo è naturale dirlo e pensarlo in quanto è uno che non ha l’esperienza necessaria». Claudio Onofri si è espresso così sull’arrivo di Thiago Motta sulla panchina del Genoa durante We Are Genoa in onda su Telenord. Ecco le fasi principali dell’intervento dell’ex capitano rossoblù.

QUALI ALTERNATIVE? – «All’inizio dell’anno sarebbe stato diverso, in questa situazione è un rischio. Poi, però, bisogna vedere anche le alternative quali erano. Il Carrera della situazione ha poca esperienza, Guidolin è fermo da tre anni. È chiaro, se prendi Thiago Motta all’inizio dell’anno io mi fido perchè ci possono essere queste situazioni “alla Gasperini”. Lui aveva allenato solo il Crotone prima di arrivare al Genoa. Lo stesso discorso vale per Juric o Liverani. È chiaro che oggi non ci sono grandi alternative».

SPERANZA – «Sono andato a leggere alcune dichiarazioni di Ancelotti di stima nei confronti di Thiago Motta, qualcosa conterà. Obiettivamente adesso bisogna stare allerta, perchè se non capitalizzi al massimo le sfide in casa, in trasferta è difficile. Io spero che Thiago Motta diventi il migliore allenatore del mondo, questo è il mio pensiero adesso».

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTO L’INTERVENTO DI ONOFRI SU TELENORD

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.