Nappi: «Balotelli al Genoa? Da allenatore dico sicuramente no»

L'ex attaccante rossoblù a TMW Radio: «Riuscissero a motivarlo alla grande sarebbe però un bell'acquisto»

6120
Brescia Balotelli
Mario Balotelli durente Genoa-Brescia (Foto pagina ufficiale Facebook Brescia Calcio)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Da allenatore dico sicuramente no. Balotelli, pure se sa fare gol ed è un ottimo giocatore, anche se non un grande, è come mettersi una patata bollente nel gruppo, e diventa difficile per l’allenatore: di occasioni per rimettersi in pista ne ha avute moltissime». Marco Nappi, ex attaccante del Genoa, ai microfoni di TMW Radio ha espresso la sua opinione contraria all’arrivo di Mario Balotelli al Genoa: «Ha fallito anche stavolta, e all’età sua non è che si possa cambiare più di tanto il carattere. Riuscissero a motivarlo alla grande sarebbe però un bell’acquisto». Nappi ha anche parlato di altri argomenti riguardanti il Grifone.

ESONERO NICOLA – «Non mi meraviglia, in Italia questo è il calcio: sembra che in Italia chi fa bene debba essere allontanato. Un po’ come Sarri, che ha vinto lo Scudetto ed è stato mandato via. La Champions non l’hanno vinta nemmeno Allegri e Conte… Io a Nicola avrei dato un’altra possibilità, ha saputo gestire la situazione del Genoa in un momento delicatissimo».

MARAN – «A me come allenatore Maran piace, ai tempi del Chievo l’ho seguito: è un introverso che non vedi e non senti ma le sue squadre giocano sempre bene. Ha fatto un esordio positivo con il Crotone, che non è una grandissima squadra, ma il Genoa ha saputo sfruttare bene le qualità che ha. Per primo Pandev».

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.