Mondiali 2018: la Serbia stende il Costarica con una magica punizione di Kolarov

Ancora un primo tempo senza emozioni, poi nella ripresa gli slavi iniziano a macinare gioco e a superare i centroamericani: sfiorato due volte il 2-0

144
La splendida punizione di Kolarov (Dal tweet ufficiale della Federazione calcio della Serbia)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Alla Serbia c’è voluta una magia su punizione di Kolarov per stendere un Costarica coriaceo e ordinato in quel di Samara. Al 56′ il difensore della Roma calcia il pallone che supera la barriera avversaria, nonostante i tre costaricensi si siano elevati con perfetto tempismo, e con una traiettoria “a palombella” entra in porta a fil di palo, nonostante l’intervento di Navas. E’ stato il lampo che ha acceso la partita del gruppo E, rimasta sonnecchiante per tutto il primo tempo e parte del primo. Gli slavi hanno iniziato a macinare gioco e a creare occasioni: al 76′ Kostic fallisce il raddoppio a porta vuota, poi all’82’ Mitrovic entra a percussione in area di rigore ma non riesce a tirare davanti al portiere. Finisce con la vittoria della Serbia per 1-0 che attende il risultato di Brasile-Svizzera in programma alle 20.00.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.