Mazzarri: «Attenzione al Genoa, può mettere in difficoltà chiunque»

Il tecnico del Torino: «E' una buona squadra, che ha ottenuto ottimi risultati contro le grandi. Ha fermato il Napoli, ha vinto contro la Juventus, la Lazio e l’Atalanta

416
Walter Mazzarri (Foto LaPresse - Marco Alpozzi sito ufficiale Torino Fc)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Il Genoa è una buona squadra, che ha ottenuto ottimi risultati contro le grandi: ha fermato il Napoli, ha vinto contro la Juventus, la Lazio e l’Atalanta. Può mettere in difficoltà chiunque e ha un allenatore esperto». Walter Mazzarri, tecnico del Torino, ha presentato così la sfida di domani contro il Genoa al Ferraris.

L’allenatore granata prosegue: «Bisogna andare con le gambe e la testa al top se si vuole ottenere un risultato importante. Noi entriamo sempre in campo per vincere, ma esiste anche l’avversario. Io non mi lamento mai delle assenze, si cerca di ottenere il massimo con gli elementi a disposizione. Anche domenica scorsa avremmo potuto chiuderla e incamerare i tre punti. Dobbiamo cercare di essere più cattivi e cinici sotto porta. Putroppo creiamo una grande mole di gioco senza soffrire dietro, ma non riusciamo a chiudere i match: speriamo che già da domani questo trend si inverta.
Quota Europa? Sinceramente non ho fatto il calcolo, non ci serve. Mancano sei giornate, cerchiamo di ottenere il massimo e poi vedremo dove saremo in classifica.
Che cosa lascia il pari contro il Cagliari? Sicuramente l’amaro in bocca. Di solito facciamo fatica a sbloccare le partite, ma poi in qualche modo le riusciamo a portare a casa. Invece la scorsa settimana non è stato così. Non credo che la gara di domani sia un crocevia: il settimo posto, l’ultimo utile in caso che una delle prime vinca la Coppa Italia, è a tiro e i cambi di posizione in classifica avvengono ogni settimana.
Iago Falque? Eravamo più ottimisti, martedì alla ripresa valuteremo i progressi».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.