CorSera, Maurizio l’alpinista e il furgone in bilico: “Così abbiamo salvato quell’uomo”

Maurizio Volpara e Sergio Gazzo hanno salvato Gianluca Ardini dalla vettura rimasta sospesa nel vuoto, agganciata ai tondini d'acciaio del cemento

786
Maurizio Genoa Genova Ponte Morandi
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un mese esatto dalla tragedia. Genova si fermerà alle ore 11:36 per ricordare le quarantatré vittime di Ponte Morandi. Il Corriere della Sera ripesca una storia incredibile: quella del furgone Iveco in bilico sul moncone. Maurizio Volpara, il vigile del fuoco, spiega: «Mi sono improvvisato freeclimber, mi sono arrampicato a mani nude trascinando in cordata Sergio Gazzo (il pompiere che ha poi estratto il sopravvissuto Gianluca Ardini, ndr)». Prima le persone – Luigi Matti Altadonna purtroppo è deceduto nel crollo – poi il camion Iveco, sospeso nel vuoto, agganciato ai tondini d’acciacio del cemento.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.