Massimo Prati: «6 giugno 1937. Il Genoa vince la Coppa Italia»

In panchina sedeva Felsner

468
Genoa Coppa Italia 1937
1937: il Genoa conquista la Coppa Italia (Foto Genoa Cfc)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Lo scrittore genovese e genoano Massimo Prati ripercorre la storica vittoria della Coppa Italia del Genoa il 6 giugno 1937. Ecco il frammento tratto da “I Racconti del Grifo. Quando parlare di Genova è come parlare di Genova”, Nuova Editrice Genovese, 2017.

«Nel Genoa degli anni Trenta, stagione 1936-37, giocava Andrea Verrina, un giocatore nativo di quel quartiere ed esordiente in serie A – non ancora ventenne – nel maggio del ’37, in un Genoa-Triestina vinto per 4 a 3. Il mese dopo, a Firenze contro la Roma, i rossoblù avrebbero vinto la Coppa Italia. Fu così che molti abitanti di quella zona di Genova iniziarono a seguire con entusiasmo le sorti del Grifo […]

Era la generazione di Grifoni che nel 1939 sarebbe arrivata in semifinale di Coppa Italia, mentre l’anno dopo sarebbe arrivata in finale perdendo contro la Fiorentina e che, un paio di anni prima, quella stessa coppa l’aveva vinta con un attacco micidiale, ed una difesa quasi completamente impenetrabile (nelle fasi eliminatorie del ‘37 vincemmo 5 a 0 con la Lazio, 4 a 0 con il Palermo, 4 a 0 con il Catania, 2 a 1 con il Milan, e poi, nello scontro decisivo, 1 a 0 con la Roma).
Alcuni dei giocatori di quella finale nel ’37, furono gli stessi che, due anni dopo, inflissero al Milan le ultime sconfitte all’andata e al ritorno nell’arco dello stesso campionato: Genta, Bigogno, Arcari III, Perazzolo, Scarabello; guidati, tra l’altro, da un certo William Garbutt».
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.