Marelli: «Il corner? Una fatalità: tocco di Inglese impossibile da vedere»

Inglese copre la visuale a Sacchi: il Var non può correggere situazioni simili

1520
Inglese Criscito
Criscito pedina Inglese (dalla pagina Twitter del Parma)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa cade a Parma per colpa di un episodio da catalogare tra le fatalità del calcio. E’ quanto scrive Luca Marelli, ex arbitro di Serie A, sul suo autorevole blog. «Parma-Genoa è stata ben diretta da Sacchi ma l’episodio del calcio d’angolo decide la partita: è una fatalità. L’ultimo tocco di Inglese è impossibile da vedere per chiunque in campo poiché è lo stesso giocatore che copre la visuale dell’arbitro» spiega Marelli.

L’arbitro poteva usare un pò di malizia e leggere il conseguente linguaggio del corpo di Inglese che tenta di calciare la palla già oltre la linea di fondo.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.