Maran in conferenza stampa: «Il Genoa ha meritato il punto»

Il tecnico del Cagliari: «Abbiamo rischiato di vincerla se non ci fosse stata la parata di Radu su Romagna, la più bella della giornata»

767
Maran
Rolando Maran (Getty Imanges)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Rolando Maran è il primo allenatore a scendere nella sala stampa del Ferraris. Ecco quanto spiegato dal tecnico del Cagliari.

PRESTAZIONE – «Prova orgogliosa, tenuto bene il campo, pari meritato? Alla salvezza siamo arrivati un po’ di tempo fa, ma non avevamo raggiunto l’aritmetica. Venivamo da sconfitte contro le prime della classe, sapevamo avremmo trovato un ambiente difficile e una  squadra in cerca di punti, abbiamo ottenuto l’aritmetica, il risultato rende merito alla squadra che ha tirato fuori una prestazione gagliarda. Il Genoa ha meritato il punto, abbiamo rischiato di vincerla se non ci fosse stata la parata di Radu su Romagna, la più bella della giornata».

SALVEZZA – «Personalità tanta. E poi? Abbiamo possibilità di arrivare in una buona posizione, al di là dell’aver messo in cassaforte questa matematica certezza. C’è voglia di vedere fin dove arriveremo, vedremo».

DIFESA – «Scelta di Srna davanti a Cacciatore, pensata per arginare? Sapevamo dei rischi che potevamo correre oggi a Genova, questa soluzione in questo momento del campionato è quella che mi dava più garanzie. Ci sono momenti e momenti, questo era il momento di portare a casa il risultato».

CERRI E PAVOLETTI – «Possono giocare assieme l’uno con l’altro. È toccato a lui perché pensavo fosse una partita più fisica, però credo che sia stato importante per darci una mano».

BRADARIC – «Ha giocato bene, dopo esser stato fuori tanto tempo? È un periodo in cui sta bene, ha dimostrato di avere superato il momento difficile. Anche per lui sono molto contento».

PENALTY – «Sul rigore le hanno detto qualcosa? Allarga un po’ il braccio, sembra che la tocchi (la palla, nda)».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.