Maran a Sky: «Siamo partiti per Napoli con mille preoccupazioni, non pensavamo solo alla partita»

Il tecnico del Genoa: «Dal punto di vista psicologico abbiamo pagato. E anche da quello atletico». E sullo stato di salute dei positivi: «Abbiamo solo due elementi dello staff con un po’ di febbre. I ragazzi invece adesso sono tutti asintomatici»

3241
Maran Genoa napoli
Mister Maran (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Siamo partiti per giocarci una gara, fra mille pensieri e preoccupazioni». Ai microfoni di Sky Sport, Rolando Maran racconta la trasferta del Genoa a Napoli, condizionata da Perin e Schöne trovati positivi ai test sul Covid. «Abbiamo deciso di partire proprio per essere il più sicuri possibile e non compromettere nulla. Dal punto di vista psicologico abbiamo pagato. E anche da quello atletico» prosegue il tecnico rossoblù. E aggiunge: «Visto quello che è successo dopo, compreso il risultato e la prestazione anche fisica fornita nel secondo tempo, qualche dubbio c’è. L’importante però è che i ragazzi, adesso, stiano tutti bene. Abbiamo solo due elementi dello staff con un po’ di febbre. I ragazzi invece adesso sono tutti asintomatici».

Maran ha poi parlato in modo generale dell’influenza del Coronavirus sul campionato: «Stiamo vivendo un momento particolare tutti noi. Non mi sento di commentare altre situazioni, posso commentare quello che è successo a noi. Ci siamo trovati da un giorno all’altro con tanti ragazzi positivi, abbiamo cercato di rispettare il protocollo ma penso fosse troppo tardi. Siamo partiti un giorno dopo in direzione Napoli per portare solo giocatori negativi al Covid. Nonostante abbiamo seguito tutte le norme, ci troviamo in questa grave situazione. Abbiamo tanta voglia di tornare in campo, ci siamo allenati solo una volta dalla partita contro il Napoli. Il primo positivo al Covid era Perin che ha avuto la febbre e quel giorno non si è presentato in allenamento. Ad oggi sta bene, come tutti gli altri ragazzi. Siamo partiti per Napoli con mille preoccupazioni, non pensavamo solo alla partita».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.