Maciste vs Cimaste approda in porto a Genova: domani alle 18 alla Compagnia Unica il racconto di Massimo Minella sui due storici camalli

Il lavoro teatrale è scritto e interpretato dal vicecaporedattore de La Repubblica. A introdurre il racconto sarà il console della Culmv Antonio Benvenuti mentre le conclusioni saranno del sindaco di Genova Marco Bucci

534

Approda in porto il racconto Maciste vs Cimaste, scritto e interpretato da Massimo Minella, in scena insieme a Franco Piccolo (fisarmonica) e Augusto Forin (chitarra e voce). L’appuntamento è domani alle ore 18 nella sala del Circolo Luigi Rum, in Compagnia Unica, piazzale San Benigno 1.
A introdurre il racconto sarà il console della Culmv Antonio Benvenuti mentre le conclusioni saranno del sindaco di Genova Marco Bucci.
Minella, giornalista e scrittore, vicecaporedattore della redazione genovese di “Repubblica”, racconta dei due “camalli” del porto, uno di Genova l’altro della Spezia, diventati nella vita due attori del cinema muto: Bartolomeo Pagano, in arte Maciste, famosissimo e osannato dal pubblico ed Umberto Guarracino, in arte Cimaste, celebre invece per breve tempo, prima dell’oblio. Li uniscono il lavoro e la fatica, li separano la carriera e l’epilogo. Due destini diametralmente opposti, i loro, che si incroceranno per tre volte sul set. Maciste Vs Cimaste è un tuffo nel passato, con storie e legami unici e sorprendenti, è un incontro di parole, musica e immagini che dagli albori del cinematografo arriva intatto fino ai giorni scorsi e ci svela qualcosa che potrebbe rivelarsi molto utile anche in futuro.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.