Lutto nel mondo del calcio: è morto Tarcisio Burgnich

Il difensore di Udinese, Juventus, Palermo, Inter e Napoli e della Nazionale era stato anche due volte tecnico del Genoa

986
Burgnich
Il cipiglio di Tarcisio Burgnich (da wikipedia)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Lutto nel mondo del calcio per la scomparsa di un grande campione. Si è spento a Forte dei Marmi, dove viveva da tempo, Tarcisio Burgnich, difensore di Udinese, Juventus (vinse 1 scudetto), Palermo, Inter (in particolare del periodo in cui allenava Helenio Herrera, con cui vinse 4 scudetti, 2 volte la Coppa dei campioni e 2 volte la Coppa Intercontinentale) e Napoli (1 Coppa Italia) e della Nazionale con cui vinse l’Europeo nel 1968 e arrivò in finale nel Mondiale in Messico nel 1970, battuto solo dal Brasile di Pelè. Era friulano, originario di Ruda presso Udine dov’era nato nel 1939. I tifosi rossoblù lo ricorderanno per essere stato per due volte tecnico del Genoa, entrambe le volte in serie B: dapprima dal 1984 al 1986. La sua seconda esperienza risale al 1997, quando subentrò a Claudio Maselli, ottenendo 20 punti nelle prime otto partite: il Grifone passò dal penultimo posto a una posizione decisamente migliore, vicino alla zona che consentiva la promozione in A, classificandosi all’ottavo posto al termine del campionato.

Pianetagenoa1893.net lo ricorda riprendendo due interviste: CLICCARE QUI e QUI per leggere.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.