Liguori a Torinogranata: «La partita di giovedì sarà durissima. Chi vince metterà in difficoltà l’altra squadra»

Il direttore di Pianetagenoa1893.net: “Poi si può ragionare che sono meglio due feriti che una vittima. Che significa un pari può servire ad entrambe. E’ un vantaggio per entrambe giocare, sapendo già il risultato del Lecce”

892
Marco Liguori (Pianetagenoa1893.net)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

TorinoGranata, in vista della partita di giovedì sera tra Torino e Genoa, ha intervistato il direttore di PianetaGenoa1893 Marco Liguori.

“Chiunque vincerà metterà in difficoltà l’altra. La Fiorentina poi non è molto lontana, una vittoria migliorerebbe la situazione di una delle due. Poi si può ragionare che sono meglio due feriti che una vittima. Che significa un pari può servire ad entrambe. E’ un vantaggio per entrambe giocare, sapendo già il risultato del Lecce. Io comunque resto dell’avviso che era meglio chiudere a marzo, che vedere questa ripresa, che è stata una gran confusione. Avrei ripreso a settembre. Anche la storia di Sky che non vuole pagare. Adesso la Lega si avvarrà di un grande avvocato per chiedere i soldi a Sky”.

Cosa pensi di Nicola? Doveva restare anche il prossimo anno e invece si parla già di imminente esonero.

“Nicola finirà il campionato, anzi lo deve finire, sarebbe un altro errore grandissimo della dirigenza se dovesse essere esonerato. Il suo apporto l’ha dato, purtroppo quello che è successo da marzo a giugno non lo sappiamo. Le colpe non sono sue, se avesse continuato a marzo la squadra sarebbe almeno decima. Chi retrocederà adesso è come avesse subito un’ingiustizia, perché questo è una specie di torneo di clausura, non ha senso. Questo sarebbe stato il periodo dei ritiri. E’ come vendere le arance in questo periodo”.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTA L’INTERVISTA SU TORINOGRANATA

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.