LIBERO – Non c’è un piano B: andava deciso prima di iniziare la stagione

Il quotidiano si chiede: «Dalla A alla C, ci si prepara a ogni evenienza, ma come mai non è stata presa una decisione a bocce ferme?»

864
Serie A lega stemma Sampdoria Genoa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il calcio sta navigando a vista: non c’è un vero e proprio piano B per far fronte all’emergenza Coronavirus che andava preparato prima dell’avvio della stagione. Lo spiega stamane il quotidiano Libero che si pone al riguardo anche una serie di domande. «Ecco il punto – si legge sul quotidiano diretto da Vittorio Feltri – è questo: dalla A alla C, ci si prepara a ogni evenienza, ma come mai non è stata presa una decisione a bocce ferme? Come mai ad agosto non è stato proposto e approvato, nero su bianco, ogni possibile progetto per affrontare la stagione entrante?». Il giornale aggiunge: «Come mai bisognerà aspettare un altro “caso Genoa” magare per tre/quattro club contemporaneamente per far suonare l’allarme?».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.