Lettera, Fabio Ariotti: «Sarebbe auspicabile un taglio del costo dei biglietti e valutare i miniabbonamenti per i tifosi»

Il consigliere delegato del Comune di Genova e membro del consiglio di indirizzo della Fondazione Genoa ci invia questa sua interessante proposta. E aggiunge: «Sosteniamo Ballardini»

2214
Fabio Ariotti, consigliere delegato del Comune di Genova e membro del consiglio di indirizzo della Fondazione Genoa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

È necessario riavvicinare le persone e le intere famiglie allo stadio, a maggior ragione in un periodo come questo, e si deve partire dai prezzi popolari. Bisogna ringraziare la nuova proprietà per aver permesso ai tifosi Genoani di assistere ad una partita gratuitamente, l’entusiasmo è stato notevole, e ora sarebbe importante valutare l’opzione mini abbonamenti o comunque una riduzione dei prezzi dei biglietti. Viviamo un periodo particolare, da inizio del Covid sono andati persi migliaia e migliaia di posti di lavoro, ci sono cose più importanti certo, le famiglie hanno altre priorità, ma è giusto che la gente possa dedicare un po’ di tempo allo svago e seguire la squadra del cuore. Il costo dei biglietti è decisamente elevato seppur nella media nazionale, e ad esempio una famiglia con più figli ha serie difficoltà a poter accedere ad ogni partita. Inoltre qualcuno oltre ad acquistare il biglietto deve sottoporsi al tampone per ricevere il green pass. Altro tempo e altri costi. E il controllo del pass oltre a quello del biglietto e di tutta la documentazione crea chiaramente rallentamenti e code. Tutto questo non aiuta a riportare i tifosi negli stadi. E dopo il cambiamento dei diritti tv dirottati per la maggior parte su altre piattaforme televisive, per evitare ulteriori costi, molti tifosi sono addirittura costretti a rinunciare ad assistere alle partite del Grifone. E aggiungiamo che non è nemmeno semplice acquistare i biglietti, o ci si reca nelle poche ricevitorie abilitate rimaste, ai botteghini quando aperti o al Genoa store. Il giorno stesso della partita, per chi decidesse di acquistare il tagliando all’ultimo, o trova una ricevitoria aperta o può solo comprarlo on line. Per l’acquisto Online ci sono spesso difficoltà, e non tutti hanno completa dimestichezza con internet.
Per questo sarebbe auspicabile un abbassamento del costo dei tagliandi e valutare i cosiddetti miniabbonamenti. Se ne parla spesso tra i tifosi e nelle trasmissioni televisive, possiamo iniziare ad avanzare questa richiesta.

Per quanto riguarda la situazione del Genoa, massimo sostegno a Ballardini, la circostanza attuale non può essere attribuita solo a lui, anzi. Ma se la società deciderà di portare un cambiamento alla guida del Genoa si valuti bene perché negli ultimi anni hanno funzionato solo tre allenatori. Gasperini, Ballardini e Nicola. Il Genoa è un mondo a parte, e prendersi e portare sulle spalle la responsabilità di stare sulla panchina del club più antico d’Italia, non è per tutti. Ad ogni modo lo Zio Balla è e sarà sempre un mito della nostra storia recente, e non smetteremo mai di ringraziarlo. Stringiamoci attorno alla squadra, al Mister e alla nuova società, e si faccia il possibile per riempire nuovamente lo stadio.

Fabio Ariotti

Consigliere delegato Comune di Genova, membro consiglio di indirizzo della Fondazione Genoa 1893

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.