Lerager, l’equilibrista del Genoa

Saponara può entrare a gara in corso per accumulare minuti

2339
Lerager
Lukas Lerager (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ancora una volta sarà Lukas Lerager, o chi per esso occuperà quella porzione di campo, a determinare l’equilibrio del Genoa. Il danese, al pari di Schöne e Radovanovic, è chiamato a un grande lavoro contro l’Atalanta. In primo luogo perché i rossoblù avranno il vantaggio dell’uomo in più a centrocampo, da sfruttare nelle due fasi di gioco. Lerager andrà a disturbare il portatore di palla quando gli uomini di Gasperini inizieranno l’azione dal basso: inoltre dovrà riempire l’area di rigore durante ogni transazione positiva del Grifone. Il tutto per creare superiorità numerica. Un impegno sicuramente massacrante ma d’incredibile importanza nell’economia del gioco del Genoa.

Lerager è altresì utile per liberare il tiro dalla distanza di Radovanovic. Già l’ex Chievo ha cannoneggiato contro la Fiorentina, sfiorando il gol che gli manca da oltre cinquanta partite. In più il serbo beneficia della nuova disposizione studiata da Andreazzoli: un baricentro più alto e maggiore serenità palla al piede. Radovanovic è un altro giocatore rispetto a un anno fa perché non ha più paura di sbagliare: è il contesto rossoblù a essere cambiato. E, tra le altre, Lerager gli spiana la strada. Un facilitatore, insomma. Due calciatori rivitalizzati in un colpo solo, il che lascia un dubbio: o Andreazzoli è un mago oppure è l’ennesima dimostrazione che nel calcio (non s’inventa nulla e) conta la fiducia.

Al posto di Lerager può giocare il recuperato Riccardo Saponara. Interprete diverso dall’ex mediano del Bordeaux: più tecnico nel palleggio e più pericoloso in area di rigore. Insomma, un vero trequartista. Saponara potrà entrare a gara in corso contro l’Atalanta, a prescindere dal risultato. É importante, però, che metta minuti nelle gambe, essendo fermo dalla gara di Coppa Italia con l’Imolese dello scorso 16 agosto. Al momento per mister Andreazzoli sembra essere più importante l’equilibrio assicurato da Lerager.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.