L’avversaria: il Crotone si presenta

La squadra del tecnico Giovanni Stroppa ha avuto diverse assenze delle ultime giornate, da Giuseppe Cuomo ad Ahmad Benali passando per Guillaume Gigliotti a Milos Vulic

2453
Crotone in amichevole (Foto dal profilo Instagram del club)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Riparte l’avventura in Serie A del Crotone dopo due stagioni di assenza. La squadra del tecnico Giovanni Stroppa ha concluso negli ultimi giorni il ritiro estivo di Villaggio Baffa nella localitò silana di Trepidò, facendo il suo ritorno in città dove ad accogliere gli squali è stato il terreno di gioco del Centro Sportivo “Antico Borgo”. Un precampionato “tranquillo” per il Crotone, autore di una sola amichevole estiva disputata nella giornata di martedì contro la Vibonese, test concluso con il risultato finale di 6-1 per i pitagorici. Diverse le assenze delle ultime giornate, da Giuseppe Cuomo ad Ahmad Benali passando per Guillaume Gigliotti a Milos Vulic. Per il difensore cresciuto nel settore Primavera distrazione di primo grado del vasto intermedio destro e prognosi di venti giorni. Out per infortunio anche il centrocampista libico sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato una distrazione di primo grado del muscolo soleo del polpaccio destro. Risentimento muscolare anche per il difensore centrale francese mentre per il centrocampista ex Stella Rossa l’assenza è stata giustificata dal viaggio in Serbia utile a risolvere le pratiche burocratiche legate al suo status di extracomunitario. Non al meglio Luca Marrone e Nicolas Spolli che, a scopo precauzionale, hanno saltato l’amichevole contro la Vibonese. Il Crotone che si presenterà allo stadio “Luigi Ferraris” in casa del Genoa sarà una squadra per certi versi rivoluzionata ma che per certi versi manterrà, per quanto possibile, gran parte delle idee di gioco impartite dal tecnico nella precedente stagione. Se cambiano gli uomini non farà la stessa cosa il modulo con Giovanni Stroppa che riconfermerà il suo 3-5-2. In porta confermato per la settima stagione consecutiva il capitano e veterano Alex Cordaz. In difesa Lisandro Magallan dovrebbe agire al fianco di Luca Marrone con Vladimir Golemic a completare il terzetto. A centrocampo sulle corsie esterne dovrebbero agire Salvatore Molina e Mattia Mustacchio, mentre i tre centrali potrebbero essere rappresentati da Eduardo Henrique, Niccolò Zanellato e Luca Cigarini con Giovanni Crociata alternativa per una maglia da titolare. In attacco Junior Messias e Nwankwo Simy potrebbero partire titolari anche se il tecnico rossoblu potrebbe giocare la carta Agustus Kargbo, tra gli elementi più in forma e per il quale la società dovrà prendere una decisione se trattenerlo in Calabria o mandarlo ancora a giocare in prestito per un’altra stagione con la Reggiana in forte pressing. Al netto di infortuni e problemi di altra natura, il Crotone che si presenterà a Genova dovrà cercare di partire subito forte provando a strappare punti ad una squadra che potrebbe dimostrarsi una diretta antagonista nella corsa alla salvezza. I rossoblu affronteranno la loro terza stagione in Serie A, la prima dell’era Covid-19, un turno che dovrà concedere qualche spunto di riflessione alla società che continua anche in queste ore a lavorare sul fronte mercato estivo per cercare di regalare qualche altro rinforzo.

Leonardo Vallone – IlRossoBlu.It

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.