LA REPUBBLICA GENOVA – Tesoretto di 5 punti e scontri diretti altrui, la serenità del Grifone

Nelle prossime 5 gare le dirette avversarie dovranno affrontarsi tra loro. Il Genoa ha solo il Cagliari nell'ultima giornata, ma dovrebbe essere già salvo

4710
Ballardini Genoa
Mister Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’edizione genovese del quotidiano La Repubblica riporta stamane gli elementi su cui poggia la salvezza del Genoa. L’ultimo posto disponibile per l’ascensore dell’inferno della serie B è il terzultimo, visto che Parma e Crotone sono ormai virtualmente retrocesse. A quota 31 sono appaiate Benevento, Cagliari e Torino (che dovrà recuperare la gara con la Lazio). Il Grifone è in svantaggio negli scontri diretti con stregoni e granata, mentre col Cagliari i rossoblù dovranno giocare nell’ultima di campionato. Le dirette concorrenti per la permanenza in A avranno però diversi scontri tra loro, a cominciare da quello tra Benevento e Cagliari: inoltre i campani giocheranno con il Milan, impegno difficile. La squadra di Ballardini dovrà incontrare Lazio, Sassuolo, Bologna, Atalanta e, appunto, Cagliari: dovrebbe raccogliere in queste gare i punti necessari per la salvezza ed evitare l’ultima pericolosa trasferta in Sardegna.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.