LA REPUBBLICA – Genoa, che rivoluzione in società, Zarbano tentato dalla Lega

L'edizione genovese del quotidiano spiega che Preziosi sta lavorando per l'ennesimo ribaltone: non ci sono soltanto le novità del ds Faggiano e del tecnico Maran, ma sono a rischio alcune figure storiche. Possibile addio per Criscito

11733
Zarbano
Zarbano e Bertolucci (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Aria di rivoluzione nell’organigramma societario del Genoa. Secondo La Repubblica Genova l’amministratore delegato Alessandro Zarbano potrebbe lasciare il suo incarico dopo 14 anni di onorato lavoro in rossoblù. Per il manager, uomo di fiducia del presidente Enrico Preziosi, potrebbero aprirsi le porte della Lega Serie A. Sempre secondo il quotidiano, la scelta di Maran è una terza scelta: il nuovo ds Faggiano avrebbe preferito puntare su D’Aversa con il quale aveva lavorato a Parma, ma la scelta è caduta su Maran, consigliato a Preziosi da Giuffrida, l’agente che aveva già indicato Nicola nello scorso dicembre.

Intanto si preannunciano ulteriori ribaltoni. A cominciare da capitan Criscito, che sembrava già in partenza in gennaio, che potrebbe essere ceduto: ciò a causa del contratto da 1,4 milioni netti a stagione con scadenza 2023 più ulteriori 2 da dirigente. Una separazione sicura del club rossoblù è quella con il media relation Giampiero Timossi: il preparatore dei portieri Scarpi è stato lasciato a casa, poiché Maran ha voluto Bressan. Via il team manager Marco Pellegri: al suo posto è arrivato Christian Vecchia dall’Avellino. Cambierà anche Piero Noli, autista della Freccia rossoblù.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.