La rapidità di Federico Valietti: il Genoa pronto ad abbracciare un nuovo talento

Il difensore classe 1999 ex Inter è versatile: può essere impiegato anche come laterale di destra in un centrocampo a cinque

2126
Valietti
Federico Valietti (Foto sito ufficiale Inter)
Il Genoa chiude per Federico Valietti, difensore classe 1999 cresciuto nelle giovanili dell’Inter. In questa stagione con la maglia nerazzurra ha collezionato 18 presenze e il suo profilo è seguito con grande attenzione anche dallo staff della nazionale, infatti ha intrapreso un percorso di crescita graduale che lo ha portato dall’Under 15 fino all’Under 19.
Valietti è un terzino tecnico e veloce, bravo nella doppia fase di gioco e dotato di una notevole tecnica che gli consente di saltare l’uomo e arrivare con facilità al traversone. Come tutti i profili di nuova generazione è un giocatore versatile che può essere impiegato sia come laterale in uno schieramento a quattro o all’occorrenza come terzo di difesa in una linea a tre, ma la fascia destra è il ruolo in cui si è messo maggiormente in evidenza.
Se il Genoa dovesse giocare con un centrocampo a cinque, schieramento utilizzato anche dall’Inter Primavera, potrebbe trovare spazio come laterale destro per sfruttare al meglio le sue qualità di corsa. Nella partita contro la Fiorentina in cui i giovani nerazzurri di Stefano Vecchi si sono laureati campioni d’Italia ha giocato come laterale in un 3-5-2.
Il giocatore è dotato di un notevole passo questo gli consente in fase offensiva di cercare spesso la sovrapposizione, e visto la buona struttura muscolare è difficile che si faccia sbilanciare dall’avversario una volta arrivato sul fondo. La rapidità è un elemento che gioca a suo favore: ha un buon cambio passo che gli permette di mandare fuori tempo il diretto marcatore per poi crossare al centro. Nella stagione appena trascorsa si è distinto per la qualità dei suoi interventi difensivi eleganti e precisi e per il senso della posizione. Nella partita di preparazione disputata la scorsa estate dall’Inter contro il Lione, nei minuti in cui è stato impiegato, ha fronteggiato un attaccante di caratura europea come Depay. Un buon biglietto da visita per presentarsi al meglio sotto la Lanterna.
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.