La fidanzata di Rugani: «Daniele ha fatto il tampone l’8 marzo». La Juventus smentisce

Secondo il club bianconero il controllo sul difensore è stato fatto l'11 marzo. Michela Persico, intervistata da Tpi, ha poi corretto: «Lo ha fatto il 10 marzo»

1457
Daniele Rugani e Michela Persico (Foto da Instagram)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Michela Persico, fidanzata di Rugani, ha affermato a Tpi che il difensore ha fatto il tampone l’8 marzo, ossia il giorno di Juventus-Inter, ma la Juventus ha poi smentito. La Persico, intervistata da Tpi.it, ha affermato: «Daniele ha fatto il tampone domenica 8 marzo, e il risultato è arrivato il 9. Io l’ho fatto il 16, una settimana fa». Il portale ha poi riportato la correzione dell’intervistata: «Chiesta nuovamente conferma di questa notizia a Michela Persico è emerso che, diversamente da quanto documentato nell’audio-registrazione dell’intervista di Gambino alla fidanzata di Rugani, il difensore della Juve avrebbe fatto il tampone la mattina di martedì 10 marzo, e sarebbe risultato positivo l’11 marzo. Notizia confermata anche dall’agente di Rugani a TPI)».

In seguito è arrivata la smentita della Juventus, riportata da Sportmediaset:«la Juventus ha fatto sapere che il test da cui è poi risultata la positività del giocatore è stato effettuato l’11 marzo con l’esito arrivato nel corso della stessa giornata». Di seguito, Rugani è stato messo in quarantena e sono stati isolati tutti quelli che erano stati a contatto con il difensore, per poi procedere a uno screening generale da cui sono risultate le positività anche di Matuidi e Dybala.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.