Kouamé: «Ho avuto una bellissima sorpresa, Karelle e Michael sono venuti a Dinard»

La moglie dell'attaccante del Genoa e il loro piccolo figlio si sono presso il ritiro per salutarlo, anche se per poco tempo

6863
Kouamé
Christian Kouamé (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Avevo quasi 16 anni quando lasciai la Costa d’Avorio». Christian Kouamé si racconta ai microfoni del sito ufficiale del Genoa: gli inizi e, soprattutto la vita in ritiro con il gruppo rossoblù. «Non fu facile all’inizio, una cosa nuova. Mi arrangiavo con telefono e skype. I ritiri estivi, per le partite, fanno parte del mestiere». «Ci siamo abituati» spiega l’attaccante rossoblù, ma «il pensiero verso casa c’è sempre. Mi manca non vedere Karelle e il mio piccolino Michael. Per godermelo uso le videochiamate».

La sua nostalgia per gli affetti lasciati in Africa per una volta è stata messa da parte: «Stavolta mi hanno fatto una sorpresa. Sono venuti a Dinard e li ho visti, anche se per poco». Christian conclude con una sua passione particolare che utilizza soprattutto nei periodi di “clausura” destinati alla preparazione: «Le serie tv mi aiutano a far passare il tempo».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.