Juventus-Genoa, le pagelle: Scamacca ci prova ma pesano gli errori di Pjaca e Ghiglione

Perin salva tre volte il Grifone: crack Zappacosta, il treno rossoblù si ferma

6422
Criscito Chiesa Juventus-Genoa
Chiesa scappa in contropiede a Criscito (foto Twitter di Juventus FC)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pubblichiamo di seguito le pagelle di Pianetagenoa1893.net ai protagonisti di Juventus-Genoa, gara valida per la trentesima giornata del torneo di Serie A e terminata 3-1.

Genoa 5 – Inizio a vuoto, secondo tempo tempo di personalità e qualità. Il Grifo paga le imprecisioni negli ultimi sedici metri

Perin 7 – Tre interventi da vero numero uno alleggeriscono il passivo del Genoa

Masiello 5 – In bambola dall’inizio della partita fino agli attacchi finali con Alex Sandro

Radovanovic 5 – Regala il raddoppio alla Juventus, male in disimpegno

Criscito 6 – Salterà il Milan per squalifica: il migliore della difesa nell’arco dei novanta minuti dello Stadium

Biraschi 5 – Bada a togliere profondità ai bianconeri, timido (46′ Ghiglione 5 – Propizia il gol del Genoa ma l’errore sul non-fuorigioco di McKennie è da matita blu)

Behrami 5 – Resta in posizione per poi creare superiorità numerica nei rari contropiede del Genoa: pochino per impensierire la Juventus (46′ Pjaca 5 – Nel giudizio complessivo pesa enormemente il 2-2 fallito dopo uno smarcamento da manuale. Dolorino all’inguine)

Badelj 6 – Si nota nel secondo tempo, come tutto il Genoa

Rovella 5 – Non facile giocare contro questi campioni, passo troppo lento oggi (63′ Zajc 5 – Ingresso in campo non incisivo)

Zappacosta 7 – Semina ammonizioni tra le maglie bianconere con grande furore agonistico. L’infortunio al bicipite femorale non ci voleva

Pandev 6 – Tocca una sola palla nel primo tempo, serve Scamacca che spreca davanti a Szczesny (63′ Shomurodov 5 – Idem per Zajc)

Scamacca 7 – Sbaglia un gol a ridosso dell’intervallo, avrebbe cambiato il volto della partita: rimedia con una zuccata da calcio d’angolo (70′ Melegoni 6 – Ballardini lo sceglie per togliere riferimenti alla Juventus, McKennie segna dopo pochi secondi)

Allenatore Ballardini 6 – Meglio il volto bellicoso del suo Genoa dopo il 2-1: avvio senza sostanza

Juventus 7 – Sczcesny 7; Cuadrado 7 (46′ Alex Sandro 5), De Ligt 6, Chiellini 6, Danilo 7; Kulusevski 6 (68′ McKennie 7), Rabiot 7 (84′ Ramsey sv), Bentancur 6, Chiesa 7 (74′ Arthur sv); Morata 6 (68′ Dybala 5), Ronaldo 5 – Allenatore Pirlo 6

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.