Juventus, Alex Sandro: «Contro il Genoa ci aspetta una partita dura»

Il terzino della Juventus: «Thiago Motta? Non l'ho mai affrontato, ma lo conosco, è uno intelligente, quando giocava voleva sempre la palla e penso farà così anche come allenatore»

1523
Pandev contro Alex Sandro (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Thiago Motta? Non l’ho mai affrontato, ma lo conosco, è uno intelligente, quando giocava voleva sempre la palla e penso farà così anche come allenatore. Ci aspetta una partita dura, tosta, ma dobbiamo vincere, conquistare questi tre punti sarà fondamentale per il prosieguo del campionato». Queste le parole del terzino sinistro della Juventus, Alex Sandro, raggiunto dai microfoni di Sky Sport a pochi giorni dalla sfida dell’Allianz Stadium contro il nuovo Genoa di Thiago Motta, reduce da un’importante vittoria casalinga in rimonta contro il Brescia: vittoria che ha dato ai rossoblù ossigeno per il discorso classifica e una grande dose di morale, necessaria per una squadra che non vedeva la vittoria dal primo di settembre, nella sfida vinta per 2-1 contro la Fiorentina. Dopo essersi soffermato sul pareggio con il Lecce, leggero stop sfruttato solo dall’Atalanta, una delle tre inseguitrici, il difensore brasiliano ha deciso di schierarsi dalla parte del compagno di reparto De Ligt, messo sotto processo dalla tifoseria per aver causato il fallo da rigore, realizzato poi da Mancosu, per un tocco di mano in area. Il terzo fino a questo momento del campionato. Prima contro l’Inter, con successiva rete da parte di Lautaro, poi con il Bologna, ma in quel caso il difensore era stato graziato dalla direzione di gara che aveva ritenuto il tocco ininfluente: «Noi che siamo qui da più tempo dobbiamo trasmettere esperienza e tranquillità ai nuovi, ma non lo vedo in difficoltà, anzi, lo vedo in crescita. È fortissimo, mi trovo bene a giocare con lui in difesa e sono sicuro che farà meglio di partita in partita, è un giocatore importante per la squadra».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.