Izzo: “Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini, non smetto di combattere”

Dopo la riduzione della squalifica a sei mesi, il difensore rossoblù racconta: "Sono pronto a ripartire"

40
Armando Izzo durante Genoa-Milan 3-0 il 25 ottobre 2016 (Foto Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Ho puntato molto sui di me, sapendo che tutta la mia famiglia aveva bisogno di me. Con il sacrificio e l’impegno si arriva molto lontano”. Armando Izzo racconta a Sky Sport di aver avuto tanta forza di volontà per resistere alle terribili accuse del calcioscommesse. La riduzione della squalifica a sei mesi ottenuta in appello, lo rincuora: “Ho passato momenti molto difficili, ho pensato che tutto potesse finire ma adesso è tutto alle spalle e sono pronto a ripartire”.

Il difensore del Genoa afferma: “Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini, non smetto di combattere. Ci metterò sempre la faccia. Sono nato a Scampia non rinnego le mie origini e ho giocato a calcio ovunque. Non guardo al passato ma solo al presente e al futuro”. Izzo conclude con un aneddoto importante: “Quando torno a Scampia molti bambini mi guardano e vogliono farsi una foto con me. Questo mi riempie d’orgoglio. Napoli è la mia casa, è una cosa indescrivibile e sto benissimo quando torno. Napoli ha anche una parte bella, con persone che hanno un grande cuore”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.