Inzaghi: «Dobbiamo ripartire da una vittoria con il Genoa senza se e senza ma»

Il tecnico della Lazio: «Sarà una squadra insidiosa, ma a prescindere dal gioco e dalle idee, conteranno solo i punti utili per muovere la classifica»

450
Simone Inzaghi in conferenza stampa (Foto Tweet ufficiale SS Lazio)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Dobbiamo ripartire da una vittoria con il Genoa senza se e senza ma». Simone Inzaghi presenta così il Grifone nella conferenza stampa della vigilia del match dell’Olimpico: «Sarà una squadra insidiosa, ma a prescindere dal gioco e dalle idee, conteranno solo i punti utili per muovere la classifica».

Il tecnico della Lazio indica ai giocatori come reagire dopo la sconfitta subita mercoledì contro l’Inter: «Bisogna acquisire la cattiveria e la voglia di far gol nel corso degli allenamenti, ogni singola occasione deve essere interpretata al meglio. Sarei molto più preoccupato se la mia squadra non creasse occasioni, da attaccante mi allarmavo quando non riuscivo a rendermi pericoloso. Dobbiamo avere più voglia di segnare perché finora abbiamo creato molto nelle prime sei gare, ma ci saranno partite nelle quali dovremo sfruttare magari la sola opportunità che ci verrà concessa. Io valuto i miei ragazzi sulla base delle impressioni che ricevo durante gli allenamenti: in ogni gara devo prendere delle scelte. Veniamo sempre giudicati dai risultati, ma sono sicuro di aver preso delle decisioni solo per il bene della mia squadra. Non guardo molto le statistiche, ma il lavoro quotidiano e le condizioni dei miei uomini».

L’allenatore passa a parlare delle condizioni della sua squadra: «Non prendo decisioni in base a ciò che leggo o ascolto. Denis Vavro è un grande professionista, sta lavorando bene, ma gli serve ancora un po’ di tempo per imparare bene la lingua. Sono felice di lui, di Jony e di Adekanye. Lazzari si è ambientato più velocemente perché era proveniente dal nostro stesso campionato ed, inoltre, è stato agevolato dal modo di giocare della nostra squadra. Un difensore completo deve saper difendere e costruire, è questo l’abbinamento perfetto: stiamo cercando di migliorare, ma di partita in partita continuerò a scegliere tra i miei uomini a disposizione». E aggiunge: «Meriteremmo tutti un’altra classifica, dobbiamo sicuramente migliorarci perché attualmente non basta quanto stiamo offrendo. Non so chi giocherà domani, sicuramente scenderà in campo chi meriterà di più di giocare. Stiamo lavorando con Strakosha, ha ancora margini di miglioramento: sono soddisfatto di lui e di tutta la mia squadra. Sul gol con l’Inter avremmo potuto fare tutti di più. Lazzari doveva essere più aggressivo, Strakosha doveva prendere più campo e Jony avrebbe dovuto portare a termine una copertura da quinto. Non me la sento di colpevolizzare un singolo, l’abbiamo analizzata tutti la rete subita e sappiamo che avremmo dovuto far meglio. Immobile l’ho visto bene sin da subito, si è parlato molto di lui. Anche Caicedo stava bene ed ho optato per far partire l’ecuadoriano, poi sono stato criticato quando l’ho sostituito. Il numero 20 avrebbe continuato a giocare, è stato lui a chiedermi il cambio. Immobile, se mi dimostrerà di star bene, domani giocherà dall’inizio»

Conclusione sull’impostazione della gara: «Sappiamo che dobbiamo migliorare e dimostrare più personalità nel possesso del pallone per evitare ripartenze, stiamo analizzando questo tema con molta precisione perché è per noi tema di crescita. Non abbiamo sbagliato una gara finora, ma la classifica non può andarci bene: abbiamo schiacciato tutti i nostri avversari come testimoniato dai numeri, ma la graduatoria non rappresenta il nostro rendimento. Dobbiamo iniziare a raccogliere più punti già a partire dalla gara di domani. La partita con il Parma è stata la più convincente? Siamo stati sul pezzo per l’intera durata della gara, ma a livello di gioco abbiamo fatto meglio a Cluj, a Ferrara o a Marassi. Vorrei che il raggiungimento dei punti andasse di pari passo con la bellezza del nostro gioco».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.