Il Lecce acciuffa il pareggio nel finale col Cagliari

In svantaggio 0-2, i salentini rimontano prima con Lapadula su rigore e poi con Calderoni: ora hanno due lunghezze di vantaggio sul Genoa

609
Liverani
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Lecce pareggia 2-2 allo stadio di via del Mare contro il Cagliari, grazie a un finale pirotecnico: la gara era stata rinviata a oggi pomeriggio a causa del maltempo che ha flagellato duramente il Salento. In svantaggio 0-2 (gol di Joao Pedro su rigore e Nainggolan), i salentini rimontano prima con Lapadula che segna su rigore, provocato da Cacciatore che ha respinto di mano il pallone sulla linea di porta ed è stato anche espulso. Dopo la trasformazione del penalty, il portiere sardo Olsen e Lapadula sono espulsi per reciproche scorrettezze: Lecce in 10 uomini, Cagliari in nove. Al 91′ Calderoni acciuffa il pareggio: ora i salentini di Liverani hanno due lunghezze di vantaggio sul Genoa che giocherà alle 20.45 contro la Spal a Ferrara.

CLICCA QUI PER LEGGERE RISULTATI E CLASSIFICA IN SERIE A

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.