Il calciomercato secondo Gianluca Di Marzio

Tutte le trattative e gli affari conclusi ripresi dal sito del giornalista di Sky Sport

2608
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ il giorno di Alexis Sanchez in casa Inter: il cileno è arrivato a Milano ed ha svolto le visite di idoneità, nelle prossime ore arriverà la firma e l’ufficialità. Nella tarda serata di ieri il Manchester United ha dato l’ok definitivo. L’Inter pagherà più o meno 5 milioni netti di ingaggio al giocatore, gli altri 7 resteranno a carico dei Red Devils. Affare in prestito secco, l’eventuale cifra per il riscatto verrà definita al termine della stagione. Il giocatore ha iniziato le visite mediche.

Cristiano Biraghi ha sostenuto questa mattina le visite mediche al Centro Coni: definito, infatti, anche lo scambio tra terzini. Dalbert si trasferisce alla Fiorentina in prestito secco, mentre per il nazionale azzurro è previsto un diritto di riscatto fissato a 12 milioni di euro.

 Nel corso dei colloqui con l’agente di Salcedo (sempre più vicino al Verona), si è parlato anche di Andrea Petagna della Spal, nel caso in cui servisse un vice Lukaku: eventualmente si tratterebbe di un’operazione dell’ultimo minuto. Impostata la cessione a titolo definitivo di Gabigol al Flamengo. L’Inter non molla sul fronte Icardi: Steven Zhang e Marotta hanno confermato all’ex capitano che resta fuori dal progetto. Il Monaco continua a sperare che l’argentino possa decidere di lasciare l’Italia.

In casa Juventus Mario Mandzukic dice no al PSG. Ha valutato offerta ma preferisce decidere con calma il suo futuro e non negli ultimi giorni di mercato. Poi nel caso a gennaio sceglierà soluzione migliore per lui e la Juve tra Cina ancora United o altro. Rimanendo a Torino rischia però l’esclusione dalla lista Champions.

Capitolo Roma: i giallorossi provano a cambiare la formula per Rugani: prestito con diritto di riscatto, senza obblighi per la prossima stagione. La Juventus, al momento, ha detto no a questa formula. L’alternativa resta Lovren del Liverpool. Oggi l’agente di Schick proverà a chiudere la trattativa con il Lipsia. La formula dovrebbe essere quella del prestito con obbligo legato alle presenze. Definita la partenza del ceco, la Roma chiuderà per Kalinic.

Medel è arrivato questa mattina in Italia per le visite mediche per poi iniziare la sua nuova avventura al Bologna. Il cileno è stato acquistato dal Besiktas per 2 milioni di euro. Triennale per il centrocampista, che si è dimezzato lo stipendio. Il Bologna è ad un passo da Nicolas Dominguez. I rossoblù non pagheranno clausola e stanno trattando col Velez. Il club emiliano comprerebbe il centrocampista per 5 milioni di euro e lo lascerebbe un anno in Argentina.

Intanto il Napoli sta definendo una cessione: scambio di documenti per Ounas al Nizza: 2,2 milioni di euro per il prestito dell’algerino. Il diritto di riscatto è fissato a 25 milioni. Il club francese adesso organizzerà le visite mediche. Gli azzurri non mollano Fernando Llorente. Sullo spagnolo, svincolato dopo l’esperienza al Tottenham, c’è anche il Manchester United. Venerdì c’è l’appuntamento con gli agenti. Ma fino a venerdì restano comunque aperte le speranze per una possibile apertura di Mauro Icardi.  Hysaj può andare al Valencia. Prestito con diritto di riscatto che diventa obbligo legato a presenze e obiettivi di squadra (qualificazione in Champions).

In casa Milan il primo nome per l’attacco rossonero resta Correa: c’è anche l’idea Everton Soares del Gremio, a segno nella notte in Libertadores contro il Palmeiras. Operazione complicata perché il cartellino è diviso in diverse proprietà (società e vari procuratori): il giocatore inoltre ha una valutazione alta. Il Milan resta vigile su Mehri Demiral.

La Juventus preferirebbe vendere Rugani alla Roma, ma in caso di mancato accordo coi giallorossi si riaprirebbe l’ipotesi cessione per il turco. Il club rossonero ha pronta un’offerta da 35 milioni. Per la Primavera c’è Emanuele Pecorino, attaccante esterno classe 2001: prestito con diritto di riscatto dal Catania.

Il Torino è vicino l’accordo per Diego Laxalt, esterno in uscita dal Milan. Affare in prestito con diritto di riscatto, ingaggio totalmente a carico del club granata: c’è ottimismo. Il Sassuolo, visto l’infortunio a Rogerio ha tentato un inserimento sull’uruguaiano. Il giocatore, però, preferisce la proposta dei granata. Oggi gli agenti di Laxalt hanno fatto il punto della situazione con i rossoneri a Casa Milan: “Credo che verrà definito tutto tra oggi e venerdì. Quindi è vicino al Torino? Non so se vicino, stiamo trattando e cercando di arrivare a un accordo”.

Trattativa avanzata anche per Kamano, attaccante esterno del Bordeaux: operazione da 9 milioni di euro a titolo definitivo. Contatti continui nelle ultime ore, previsto un incontro con gli agenti per chiudere. L’altro nome per l’attacco resta Simone Veri del Napoli. Alla vigilia della partita di ritorno contro il Wolverhampton, Walter Mazzarri torna in conferenza sul caso N’kolou: “Non a

Su Defrel ora il Sassuolo è in vantaggio per il francese della Roma. Si riducono le speranze di Cagliari e Sampdoria che puntavano al giocatore. In casa blucerchiata prosegue la trattativa per la cessione del club. Sono arrivati a Genova Kames Dinam, e Aalex Knaster e Gianluca Vialli. Non si tratta di un’accelerata per la cessione, ma di un sopralluogo alle strutture del club, necessarie per andare avanti nella trattativa. In chiusura l’operazione con lo Zenit per Emiliano Rigoni: l’argentino, attaccante esterno ex Atalanta, arriverebbe in prestito con obbligo di riscatto fissato a 10 milioni. I blucerchiati insistono anche per Simeone: domani potrebbe essere la giornta decisiva.

Il Sassuolo insiste per Idrissi, attaccante esterno classe ‘96 dell’AZ, può arrivare se dovesse saltare l’arrivo di Defrel. Per la fascia il nome nuovo è quello di Kenedy del Chelsea. Per la difesa, invece, Vlad Chiriches è sempre più vicino. Il Napoli chiede circa 15 milioni di euro. Contestualmente all’operazione Defrel, il Cagliari ha chiesto Robin Olsen. Ora si punta a chiudere per il portiere della Roma. In uscita anche Filip Bradaric, centrocampista croato che potrebbe andare al Getafe.

In attesa di un’eventuale mossa per l’attaccante esterno, la Fiorentina scelto Caceres per la difesa: contratto annuale con opzione. Sembra quindi battuta la concorrenza di Tonelli. Il club viola insiste per Raphinha e ha messo nel mirino il giovane Pedro Arthur. Ufficiale l’arrivo di Guillherme Arana all’Atalanta. L’esterno sinistro del Siviglia è stato acquistato in prestito con diritto di riscatto fissato a 8-9 milioni. Contestualmente, Reca si è trasferito alla Spal.

Il Lecce non molla Giannelli Imbula, centrocampista classe ’92 dello Stoke City, può arrivare in giallorosso. L’operazione si può chiudere in prestito gratuito con diritto di riscatto a 4 milioni. Sono stati fatti ulteriori passi avanti nelle ultime ore. Si allontana invece l’arrivo di Cerri del Cagliari, che era una pista alternativa a Imbula. Verona: in arrivo in prestito secco Salcedo, l’attaccante classe 2001 dall’Inter. Un altro rinforzo può essere Stepinski, attaccante polacco di proprietà del Chievo.

SERIE B 

Salernitana: ufficiale l’arrivo, via Lazio, del centrocampista polacco Dziczek. Benevento: in arrivo Basit dall’Arezzo a titolo definitivo. A gennaio, per il centrocampista classe ’99, si era mosso il Genoa. Cosenza: piace Falasco. Venezia: piace Montalto, attaccante classe ’88 della Cremonese. Livorno:  preso Gennaro Ruggero, Pescara: va al Lugano Kastrati,.

ESTERO 

Barcellna: pressing per il ritorno di Neymar. Due rate da 85 milioni, per un totale di 170. Inoltre, Dembele verrebbe ceduto in prestito al PSG. Monaco: Bakayoko, lo scorso anno al Milan, verso il ritorno in Principato dal Chelsea.

Gianluca Di Marzio – Tratto da Gianlucadimarzio.com

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.