Genova mette a disposizione il Ferraris per River-Boca, finale di Libertadores

La proposta del consigliere Anzalone: "I fatti dolorosi che ci hanno ultimamente colpito hanno risvegliato un profondo senso di comunità e riscoperta delle nostre radici"

2827
Ferraris Tuttosport Genova River-Boca
L'interno dello tadio Luigi Ferraris (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

River-Boca al Ferraris? E’ la proposta di Stefano Anzalone, Consigliere Delegato allo Sport del Comune di Genova. L’impianto genovese viene essere messo a disposizione dei due club di Buenos Aires per giocare la finale di ritorno di Copa Libertadores. La partita non è stata ancora disputata dopo l’aggressione subita dal Boca Juniors per mano dei tifosi riverini. La gara d’andata è terminata 2-2 all Bombonera.

Egregi Presidenti (Angelici e D’Onofrio, ndr), la nostra città, vicina in modo storico, culturale e sportivo a Buenos Aires, sente molto profondi e indissolubili i legami con i Vostri due prestigiosi Clubs fondati da nostri conterranei emigrati dall’Italia in Argentina agli albori del ‘900, e ad oggi gemellati con le nostre due squadre Genoa e Sampdoria.

I fatti dolorosi che ci hanno ultimamente colpito, hanno risvegliato un profondo senso di comunità e di riscoperta delle nostre radici; pertanto in qualità di Consigliere Delegato allo Sport del Comune di Genova, sono lieto di comunicarVi che la nostra città è onorata e si rende disponibile a ospitare questa importante e prestigiosa gara di finale di coppa e derby della Capitale d’Argentina“.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.