Genoa, vittoria costruita nel primo tempo. L’Empoli si sveglia tardi

Il Grifone non vinceva in campionato dallo scorso 23 aprile, 3-1 all'Hellas Verona: fu la partita della matematica salvezza

988
Piatek Genoa
Piatek esulta (foto di Genoa Cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa vince la “prima” di campionato e incassa i primi tre punti di stagione. Empoli battuto con una grande prestazione del primo tempo: Grifone avanti con Piatek (ancora in gol dopo la Coppa Italia) e Kouamé. Nel secondo tempo il preventivato calo fisico dei rossoblù e una frazione di gioco dominata dall’Empoli. La squadra di Andreazzoli, distinguibile per il gioco e per il possesso palla, ha trovato meritatamente il gol all’ultimo minuto di recupero. La traversa di Zajc e una poderosa parata di Marchetti hanno salvato il Genoa e il punteggio finale.

GENOA-EMPOLI 2-0 (2-1)
Marcatori:
6′ Piatek (G), 18′ Kouamé (G), 90’+4′ Mraz (E).
Genoa (3-4-1-2): Marchetti; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Lazovic (72′ Günter), Romulo, Hiljemark (81′ Bessa), Criscito; Pandev (54′ Pandev); Piatek, Kouamé. All. Ballardini A disposizione: Radu, Vodisek, Lakicevic, Lopez, Pereira, Rolon, Medeiros, Lapadula, Dalmonte.
Empoli (4-3-1-2): Terracciano; Di Lorenzo, Rasmussen, Antonelli; Acquah (73′ Bennacer), Capezzi, Krunic; Zajc (85′ Traore); La Gumina (77′ Mraz), Caputo. All.Andreazzoli A disposizione: Provedel, Fulignati, Brighi, Veseli, Mchedlidze, Pasqual, Untersee, Marcjanik, Ucan.
Ammonizioni:
45′ Spolli (G), 52′ Criscito (G), 59′ Zukanovic (G), 85′ Silvestre (E), 92′ Krunic.
Tiri in porta: 4-8
Calci d’angolo: 3-6
Possesso palla:
37%-63%
Note: 12′ incrocio Zajc (E); 2′, 5′ di recupero.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.