Genoa-Venezia, restrizioni per l’amichevole di Moena

Vendita dei biglietti vietata ai residenti nella provincia di Venezia

Genoa-Venezia

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il dottor Massimo Di Donato, vice-prefetto vicario di Trento, ha disposto il divieto della vendita dei biglietti (sia on line che presso i punti vendita di Moena) ai residenti nella provincia di Venezia per l’amichevole Genoa-Venezia, in programma sabato 20 luglio al centro sportivo “Benatti”. Come riferito dai colleghi de L’Adige, la decisione è avvenuta nell’ambito della riunione convocata presso il Palazzo del Commissariato del governo di Trento per il coordinamento delle forze di Polizia in vista dell’evento sportivo.

Alla riunione hanno preso parte il Vice Questore Vicario di Trento, Dott. Andrea Vitalone, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Matteo Ederle, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Danilo Nastasi ed il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Moena, Lgt. Gianluca Zompanti.

Il provvedimento è stato preso in relazione degli elevati profili di rischio connessi alle accese rivalità tra le tifoserie di Genoa e Venezia. Nel corso dalla riunione sono stati approfonditi i servizi che le forze dell’ordine, in collaborazione con le polizie locali, dovranno attuare per garantire la sicurezza pubblica e il regolare svolgimento della partita

Genoa Pianetagenoa1893.net Gilardino Gudmundsson Whatsapp

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.