Genoa, tre giocatori in scadenza. Piacciono Bertolacci e Sturaro

Preziosi al lavoro per riportare in rossoblù Bertolacci e Sturaro

2205
Genoa
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ci sono tre giocatori del Genoa che vanno in scadenza a giugno. Si tratta di Veloso, Pandev e Nicolas Spolli. Giocatori d’esperienza, ultratrentenni, che posso dare ancora qualcosa alla causa del Grifone. A patto che siano stimolati a restare con le giuste motivazioni. Il portoghese, ritornato in rossoblù dopo un’estate passata senza squadra, piace al Milan, alla ricerca di un interprete che faccia calcio a centrocampo al posto dell’infortunato Lucas Biglia. Veloso, però, può esercitare l’opzione per il rinnovo di un anno con il Genoa.

Goran Pandev, trentasei anni a luglio, guadagna mezzo milione di euro netto ma negli ultimi tre mesi ha trovato poco spazio. Preziosi spera che il macedone resti anche nel girone di ritorno affinché dia il suo contributo per la salvezza per poi sedersi serenamente attorno a un tavolo e pervenire a una soluzione: nuovo contratto o addio. Il Flaco Spolli sembra il più indicato a lasciare il Genoa durante la finestra invernale. Piace al Brescia, e non solo: l’argentino, classe ’83 come Pandev, sembra intenzionato a cambiare aria dopo la grandiosa scorsa stagione. “Ringrazio il 2018, indimenticabile come i genoani” ha scritto di recente su Instagram.

La situazione contrattuale di Villa Rostan è sotto controllo di Preziosi e Perinetti anche per quanto riguarda eventuali profili in entrata. Piace sempre Andrea Bertolacci: la mezz’ala romana vedrà sciogliersi il vincolo con il Milan la prossima estate. Le sue caratteristiche, equivalenti tra interdizione e costruzione dell’azione, sarebbero di grande aiuto per il centrocampo rossoblù. Difficile un suo approdo già a gennaio ma la dirigenza del Grifone farà un tentativo con Leonardo. Infine Stefano Sturaro, un amore mai finito con il club che tifa fin da piccolo. Può tornare, sì, ma il contratto con la Juventus (da 1,5 milioni netti) scade nel 2021 e difficilmente Fabio Paratici vorrà realizzare una minusvalenza con il centrocampista matuziano.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.