Genoa-Torino, le probabili formazioni: Favilli in vantaggio su Pinamonti

Goldaniga pronto a sostituire Zapata in difesa

3116
Favilli Genoa
Favilli in azione (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Due ballottaggi in casa Genoa a ventiquattro ore dalla sfida con il Torino, anticipo delle ore 18 di domani. Chi rimpiazzerà l’infortunato Zapata? Chi tra Pinamonti e Favilli giocherà come prima punta contro la formazione granata? Prima di sciogliere i dubbi di formazione, mister Motta ha riabilitato Saponara e Barreca e lasciato a casa Sanabria ed El Yamiq, ormai fuori dal quadro tecnico.

Difesa – Thiago Motta deve rinunciare a Christian Zapata. Lo stopper colombiano salterà la gara con il Toro: la defezione sarà reintegrata da Goldaniga, al momento su Radovanovic e Biraschi. Al suo fianco Romero che sta vivendo un periodo di grande forma. I terzini sono Ghiglione e Criscito.

Centrocampo – Se il tecnico paulista del Genoa confermetà lo schieramento a tre gli interpreti saranno Cassata, Schöne e Sturaro. L’ex Ajax torna dal primo minuto dopo la strana assenza con la Spal, confermatissimo anche il soldato Sturaro tornato in campo dopo un infortunio lungo sette mesi. Indisponibile Lerager per affaticamento, reintegrato Saponara dopo la tribuna di lunedì sera.

Attacco – Il secondo ballottaggio rossoblù è legato al ruolo della prima punta: Pinamonti ha giocato male a Ferrara mentre Favilli è subentrato bene senza però incidere. L’ex Juve è in leggero vantaggio sull’ex Inter anche per la qualità del lavoro svolto in settimana, come evidenziato in conferenza da Thiago Motta. Le ali sono Pandev e Agudelo.

Genoa (4-3-3): Radu; Ghiglione, Romero, Goldaniga, Criscito; Cassata, Schöne, Sturaro; Pandev, Favilli, Agudelo. Allenatore Thiago Motta

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Baselli, Rincon, Lukic, Ansaldi; Verdi, Belotti. Allenatore Walter Mazzarri

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.