Genoa, la sterilità dell’attacco è un problema: più gol dai centrocampisti

L'impiego accelerato di Sturaro va in questa direzione: i giocatori di spessore devono giocare

1214
Agudelo Pinamonti Thiago Motta Genoa
Le indicazioni di Thiago Motta ad Agudelo (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Thiago Motta deve trovare una soluzione al problema del gol degli attaccanti del Genoa. Delle sei reti realizzate durante la sua gestione le marcature delle punte sono state quattro: due portate in dote da Kouamé (contro Brescia e Juventus) e due trovate da Pandev (Brescia e Udinese). Un bottino esiguo se parametrato all’ingente quantità di occasioni create, soprattutto nel secondo tempo contro la Spal. L’infortunio di Kouamé ha costretto Motta ad attingere presso altre fonti di gioco giacché l’ivoriano era il bomber rossoblù che nel girone d’andata poteva finire in doppia cifra. L’impiego accelerato di Sturaro va in questa direzione: i giocatori di spessore devono giocare.

Il tecnico paulista ha bisogno dei gol dei centrocampisti che sembrano esaltarsi nella fase offensiva del suo calcio. Partecipano attivamente al palleggio nella metà campo avversaria offrendo inserimenti e tagli nel cuore dell’area di rigore. Agudelo e Sturaro hanno entrambi segnato al debutto, sintomo che la proposta di gioco di Motta è seria e stimolante. Il Genoa, tuttavia, deve tarare la mira dei suoi uomini ed essere più cattivo sotto porta: i due punti lasciati sul campo di Ferrara sono figli della mediocre precisione negli ultimi sedici metri. Quanto ben di Dio dilapidato da Pandev, Cleonise, Favilli e Agudelo.

Il Grifone ha un’identità, palleggia con coraggio coinvolgendo il portiere come richiede il calcio moderno, ma fatica a graffiare in fase realizzativa. Pinamonti è poco velenoso perché lavora più fuori che dentro l’area di rigore mentre Favilli ha ancora molta ruggine da raschiare ma se trova continuità di rendimento può giocare anche in coppia (e non solo in alternativa) con l’ex Inter. Il Genoa dovrà arrivare a Natale con le sue forze e le idee di Thiago Motta che ha una gran voglia di mettersi in luce. Prima, però, deve trovare una soluzione al problema del gol degli attaccanti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.