Genoa, segnali positivi: a dicembre serve continuità

Lo schiaffo dello svantaggio dopo pochi minuti nel derby si è rivelato completamente salutare per i rossoblù

507
Piatek Kouamé Genoa
Piatek gol (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa ha lanciato segnali positivi nel derby. Per almeno un’ora di gioco, dal gol di Quagliarella fino al miracolo di Audero su Kouamé, la squadra di Juric ha dato l’impressione di essere padrona del campo. Il che non equivale a dominare. I rossoblù irradiavano, invece, fiducia, grinta e consapevolezza nei propri mezzi. Un miscuglio eterogeneo di buone sensazioni che non a caso ha condotto il Grifone al meritato pareggio: lo schiaffo dello svantaggio dopo pochi minuti si è rivelato completamente salutare. Carattere e tecnica estratti in un clima arroventato, la reazione del Genoa merita una lode.

Juric se l’è giocata come meglio sa fare. Poca tattica e tanto coraggio, richiesto soprattutto ai difensori. Biraschi, Romero e Criscito hanno accettato ogni situazione di uno contro uno, aiutati dal grande sacrificio dei tornanti di centrocampo (Lazovic ha concluso anzitempo la partita a causa di una ingente quantità di lattato nelle gambe) per creare superiorità numerica. Pure Kouamé ha corso tanto senza dare appigli alla difesa e facendo saltare qualche diagonale alle mezz’ali avversarie. Inoltre ha saltato come una molla su ogni pallone alto: e ha vinto quasi tutti i duelli aerei, questa libellula ivoriana.

Per il resto il Genoa ha badato a non commettere errori macroscopici e contenere. I rossoblù sono calati fisicamente nella seconda metà della ripresa, fino a non avere più forze negli ultimi dieci minuti di partita. Il derby, giocato con un pesante filotto di sconfitte alle spalle e un allenatore sulla graticola, ha prosciugato un mare di energie nervose. Il Grifone ha provato a vincerlo, sfiorando due volte il colpaccio: lo meritava ma Audero sembrava una montagna insormontabile. Il pareggio conquistato in questo modo deve trovare continuità di risultati e prestazioni a dicembre, un mese delicato e ricco d’impegni. Il Genoa ha lanciato segnali positivi nel derby.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.