Genoa-Milan, Pastorino: “Intervenga il Prefetto, la partita al pomeriggio danneggia Genova”

Il deputato e segretario di presidenza per Liberi e Uguali alla Camera: "Come sottolineato anche dal sindaco Bucci nella fascia pomeridiana di lunedì 21 gennaio ci sarà lo sciopero del trasporto pubblico AMT"

1484
Anzalone Genoa Ferraris Marassi stadio Luca Maestripieri
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Lo spostamento della partita di serie A Genoa Milan del 21 gennaio alle 15 (inizialmente fissata alle 21) danneggia Genova, i commercianti e i tifosi. Faccio gentilmente appello al Prefetto perché il match venga riportato in orario serale”.

“Come sottolineato anche dal sindaco Bucci nella fascia pomeridiana di lunedì 21 gennaio ci sarà lo sciopero del trasporto pubblico AMT, la partita avrebbe forti ripercussioni sul traffico e l’ordine pubblico. Non si può bloccare una città che ha già molti problemi e sta cercando di ritornare alla normalità dopo il crollo del Ponte Morandi”.

“Conosco la sportività di Genova e delle sue tifoserie, questo è un provvedimento senza senso. Sono già state disputate partite serali tra Genoa e Milan che sotto il profilo dell’ordine pubblico non hanno avuto problemi”.

“Anzi, lo spostamento al pomeriggio potrebbe acuire quelle tensioni ormai sepolte. E poi, perché allora non vietare la trasferta ai tifosi del Milan come fatto in altre circostanze?”.

Daniela Stradiotto, presidente dell’osservatorio nazionale delle manifestazioni sportive, non può bollare la situazione con un “Genoa-Milan si giocherà lunedì 21 gennaio alle 15 di pomeriggio. Polemiche? Ce ne faremo una ragione”. Perché non c’è ragione per spostare questa partita o almeno ce la spieghi”.

Luca Pastorino – Deputato e segretario di presidenza per Liberi e Uguali alla Camera

(Riceviamo e pubblichiamo)

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.