Genoa ko a Montecarlo: Thiago recupera Sturaro, Criscito e Favilli

Due errori dei rossoblù facilitano la vittoria del Monaco: 2-1 allo Stade Louis II

3138
Sturaro Cleonise Genoa
Sturaro e Cleonise (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Monaco batte il Genoa in amichevole con il punteggio di 2-1. Sinan Gumus apre le marcature prima della rimonta monegasca firmata dai brasiliani Boschilia e Jemerson. Su entrambi i gol degli avversari (in video) sono evidenti gli errori della squadra di Thiago Motta. Il tiro di Boschilia è violento ma parte da lontano senza trovare opposizione, Jandrei non trattiene: le colpe sono relative per un portiere che non gioca una partita ufficiale dallo scorso 9 marzo.

Il vantaggio siglato da Jemerson è, invece, un pasticcio da palla inattiva: Radovanovic respinge corto e l’ex Atletico Mineiro spinge in rete tra lo statismo delle maglie rossoblù.

Le buone indicazioni per mister Motta riguardano il ritorno in campo di Sturaro, Criscito, Favilli e Saponara. Quattro in un colpo solo anche se il reintegro del centrocampista matuziano sarà graduale. Sturaro è una pedina di spessore per l’economia del gioco del Grifone, fondamentale nel recupero palla come nell’intelligenza posizionale nella fase di non possesso, senza dimenticare il piccolo apporto in fase realizzativa. Crescerà lui come più in fretta faranno il capitano del Genoa, Favilli e Saponara, recuperati dopo infortuni meno complessi. Da un punto di vista fisico Criscito può essere titolare già contro la Spal.

L’unico giocatore non impiegato da mister Motta contro il Monaco è stato Lerager altrimenti sono stati utilizzati venti giocatori, tra i quali i cinque Primavera Cleonise, Zennaro, Moro, Masini ed Eboua. In campo dal primo minuto, e per tutto il primo tempo, anche Davide Biraschi che in questa stagione sta giocando pochissimo (appena 134′ in campionato): un vero peccato per un elemento di qualità della rosa amato dai tifosi per la sua serietà e dedizione alla causa rossoblù.

La sconfitta di Montecarlo sarà utile solo per fini statistici. Thiago Motta sorrida: la cabala rossoblù dice che porta una discreta sfortuna battere le squadre francesi nelle amichevoli.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.