Genoa in versione Atalanta sotto gli occhi di mister Gasperini

Non avrà la qualità dell’undici bergamasco, né i suoi gioielli, ma la squadra di Davide Nicola ha giocato da Atalanta. Sontuosa partita di Sanabria

2774
Sanabria Genoa
Il gol di Sanabria all'Atalanta: splendida torsione di testa
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Genoa in versione Atalanta sotto gli occhi di mister Gasperini. Non avrà la qualità dell’undici bergamasco, né i suoi gioielli, ma il Genoa di Davide Nicola ha giocato da Atalanta. Aggressivi, compatti, letali nelle ripartenze, ma anche capaci di soffrire quando gli orobici hanno spinto sull’acceleratore: il Genoa per una domenica sembrava essere tornato ai fasti di Gasperini. I complimenti vanno fatti sicuramente a mister Nicola, dopo la sconfitta interna con la Roma, la strada per il Genoa sembrava essere ripita come lo sterrato del Colle delle Finestre: Fiorentina e Atalanta entrambe in trasferta. Invece il Grifone ha risposto presente, portando a casa due punti e tanta fiducia in vista del proseguo del campionato.

Genoa strappa- palloni

Un dato su tutti sottolinea la prestazione “gagliarda” dei rossoblù in quel di Bergamo: quello dei pallini recuperati. Sono ben 100 (dati Opta) i recuperi effettuati dai giocatori del Genoa in 90’, ma vediamo nel dettaglio chi ha recuperato più palloni:

Tra i primi cinque nella speciale graduatoria, ben quattro giocatori sono del Genoa. Se non sorprende vedere Romero in testa alla classifica, lo stesso non si può dire di Pinamonti. L’attaccante scuola Inter è la testimonianza del sacrificio espresso dai rossoblù contro l’Atalanta. Non avrà segnato, come sottolineato più volte in questa rubrica un attaccante a fine anno si giudica per i gol realizzati, ma ha dimostrato ancora una volta di saper giocare a calcio, di saper lottare e sacrificarsi per la causa rossoblù. A tal proposito, il partener di Pinamonti domenica scorsa è stato Sanabria, anche lui autore di una partita monumentale, al di la del pesantissimo gol realizzato.

Ad aiutarci nella disamina della partita di Sanabria è l’info grafica fornitaci dalla Lega Calcio.

I numeri possono apparire freddi, analitici, ma aiutano a capire il reale contributo di un giocatore dato alla squadra. Nel caso di Sanabria, un oggetto misterioso fino a poche settimane fa, l’analisi va ben oltre il gol realizzato. Il contributo di Tonny è stato totale e non si è limitato alla fase offensiva: basta dare uno sguardo alla sua HeatMap:

Praticamente Sanabria ha giocato a tutto campo. Nel secondo tempo, con l’Atalanta protesa in avanti, ha giocato praticamente sulla linea di centrocampo, riuscendo a tenere palla e a far respirare il Genoa.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.