Genoa, nel “Giugno ’73” la promozione in Serie A

La resurrezione del Grifone assieme al famoso brano di De André

2849
Genoa
Il Genoa 1972-1973 vince il campionato di B (foto tratta da wikipedia)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Io mi dico è stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati. Parole di Fabrizio De André in “Giugno ’73”, un brano struggente che racconta la fine di un amore. E il 17 giugno del 1973 il Genoa, di cui Faber era ossessionato tanto da declinare a memoria la formazione di ogni settimana, ritornò in Serie A. Dopo sette anni di cadetteria. Una cavalcata che porta la firma di Arturo Silvestri, per tutti “Sandokan”, e del capocannoniere Sidio Corradi (14 gol).

Grifone primo, anzi primissimo con 53 punti. All’ultima partita casalinga (Genoa-Lecco, 1-0) c’erano almeno 55mila spettatori al Ferraris. Tripudio rossoblù. Persino sulla crociera Michelangelo organizzata per fare baldoria. Quel giorno non vendevano fiori, peccato: quel giorno vendevano gazze parlanti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.