Genoa, il disastro è servito. Virtus Entella agli ottavi di finale

Decisivo l'errore di Lapadula ai calci di rigore. Ennesimo shock per il Grifone

2813
Lapadula Genoa
Lapagol (foto di Genoa Cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Virtus Entella supera il Genoa ai calci di rigore e vola agli ottav di finale di Coppa Italia. Una partita lunghissima, con una miriade di errori. L’ultimo, fatale, di Lapadula dagli undici metri.

Primo tempo – Lapadula può sbloccare il risultato con un tap-in da tre metri al 10′ ma Paroni è coraggioso nell’uscita frontale. La Virtus Entella passa in vantaggio con un bellissimo tiro a giro di Simone Icardi. Splendida esecuzione della mezz’ala. Il Genoa, però, pareggia con Piatek: il Pistolero si procaccia il rigore e lo trasforma al 27′. Dopo l’1-1 i levantini di Boscaglia spariscono dal campo, il Grifone però non crea particolari problemi a Paroni.

Secondo tempo – Due palle gol per il Genoa in un minuto. Al 62′ Lapadula calcia centrale un pallone conquistato da Rolon, poi Pandev fallisce il suo classico rasoterra da biliardo dentro l’area. Boscaglia specula sullo sbilanciamento tattico dei rossoblù ribaltando l’Entella con due velocisti. Il gol dei levantini arriva all’83’ con Icardi che scappa a Veloso schierato da Juric come tornante. Il Genoa reagisce, Paroni fa un altro miracolo ma non inuitsce il secondo rigore dal Pistolero. Al 90′ e nel recupero ci sono due altre chance ma Lapadula (di testa) e Piatek (alto sopra l’incrocio) non fanno gol.

Supplementari Piatek al 93′ colpisce la traversa calciando di destro un bel traversone di Veloso. L’Entella sfiora il terzo gol con Paolucci al 100′, stavolta Marchetti è superlativo a mettere in angolo la deviazione con un colpo di reni felino. Al 109′ Pandev guadagna di pura esperienza il terzo rigore che Lapadula scaglia sotto la traversa. Al 115′ Marchetti salva ancora su Mota. All’ultimo minuto Pandev non chiude la partita con un pallonetto corto e Piatek centra il palo: all’ultimo secondo Adorjàn sigla il clamoroso 3-3.

Rigori, esecuzione sotto la Sud:

– Mota (V) gol
– Bessa (G) alto
– Nizzetto (V) gol
– Veloso (G) gol
– Baroni (V) parato
– Sandro (G) gol
– Belli (V) gol
– Biraschi (G) gol
– Paolucci (V) gol
– Piatek (G) gol
– Di Paola (V) gol
– Zukanovic (G) gol
– Icardi (V) gol
– Romulo (G) gol
– Adorjàn (V) gol
– Lapadula (G) parato

GENOA-VIRTUS ENTELLA 9-10 d.c.r. (3-3 d.t.s)
Marcatori:
20′ Icardi (V), 27′ rig. Piatek (G), 83′ Icardi (V), 86′ rig. Piatek (G), 110′ Lapadula (G), 122′ Adorjàn (V).
Genoa (3-4-1-2): Marchetti; Biraschi, L. Lopez, Zukanovic; Romulo, Rolon (105′ Sandro), Omeonga (82′ Veloso), Pereira (58′ Bessa); Medeiros (58′ Pandev); Piatek, Lapadula. All. Juric A disposizione: Radu, Günter, Criscito, Kouamé, Romero, Lazovic, Dalmonte, Lakicevic.
Virtus Entella (4-4-2): Paroni; Cleur, Zigrossi (75′ Baroni), Belli, Crialese; Icardi, Di Paola, Ardizzone (94′ Paolucci), Martinho (63′ Nizzetto); Petrovic (64′ Mota), Adorjàn. All. Boscaglia A disposizione: Massolo, Puntoriere, Di Cosmo, Eramo, De Rigo, Bonini, Bruno.
Ammonizioni:
27′ Ardizzone (V), 30′ Adorjàn (V), 32′ L. Lopez (G), 91′ Nizzetto (V), 95′ Paolucci (V), 105’+1 Di Paola (V), 110′ Lapadula (G).
Tiri in porta: 17-5
Calci d’angolo: 16-3
Possesso palla:
59%-41%
Note: 3′ di recupero nel secondo tempo regolamentare; 2′ e 1′ di recupero nei supplementari; 93′ traversa di Piatek (G); 120′ palo di Piatek (G); allontanati per proteste due componenti della panchina della Virtus Entella; 2795 paganti per un incasso di 37.410 €.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.